Dove e come investire nel 2018 consigli per Investimenti Sicuri

Dove investire? Dove fare investimenti?  Fare investimenti sicuri nel 2018 è possibile, anche se il piccolo risparmiatore deve accontentarsi di rendimenti non molto alti; il costo del denaro è ancora basso e gli interessi sugli investimenti garantiti è molto esiguo.
Come tutti sanno, più il capitale investito è a rischio, più ci sarà la possibilità che l'investimento frutti bene, più si fa un investimento sicuro, minore è il rischio e più bassi sono gli investimenti, è la regola principale di chi vuole fare soldi con il proprio capitale e la prima cosa che operatori finanziari dovrebbero chiarire con tutti i clienti.
Purtroppo però si è visto con gli anni che non tutti gli operatori di borsa sono corretti, persino gli operatori finanziari che lavorano all'interno delle banche in questi ultimi anni hanno consigliato investimenti senza  valutare il profilo di rischio del cliente, cosa che ha portato a far comprare titoli molto rischiosi a piccoli risparmiatori che invece cercavano investimenti sicuri.
Ecco che abbiamo pensato di fare una guida per spiegare quali sono i veri investimenti sicuri, quali quelli con un rischio maggiore e quali sono gli investimenti ad alto rischio, una piccola guida che può tornare molto utile in questi periodi in cui è bene documentarsi prima di affrontare delle spese importanti e di intaccare il proprio capitale.


Dove invesitire: Investimenti sicuri 2018

Uno degli investimenti che rimane più interessanti è senza dubbio quello dell'oro. Il prezzo del metallo giallo a subìto un rialzo costante negli ultimi mesi e , visto che tutti i fattori più importanti ci dicono che il 2018 dovrebbe essere un anno simile al 2016, anche in questo anno , il prezzo dell'oro dovrebbe continuare la sua lenta ma costante crescita.

Incognita Deutsche Bank:

Non solo problemi da Brexit ma anche dalla Germania, non si ancora nulla, si sa solo che la più grande banca europea naviga in cattivissime acque ed un aiuto di Stato è vietato dagli accordi interbancari europei.
La DB potrebbe essere uno dei fattori che influenzeranno i mercati finanziari nel 2017,  ha enormi problemi, ma per fare un velocissimo riassunto, possiamo dire che i suoi derivati che oggi sono carta straccia sono almeno 10 volte il valore dei derivati che fecero fallire la Lehman Brothers, fallimento dal quale , come un gioco di dòmino fece cadere altre banche ed innescò la crisi finanziaria del 2008- 2009 dalla quale il Nostro paese non si è più ripreso.
Per questo motivo le preoccupazioni sono gravi e ben motivate. Nessuno ancora ha idea di cosa fare esattamente per poter evitare un fallimento che potrebbe portare con sè l'intera Unione Europea e metterebbe nel lastrico milioni di risparmiatori tutti i conti sopra i 100000 euro sono a rischio, anche le carte di credito prepagate.




Dove e Come Investire nel 2018: consigli per investimenti sicuri
Grafico azioni FTSE MIB dall'ottobre 2015 all'ottobre 2016
Fonte: advfn.com

COME E DOVE INVESTIRE NEL 2018 :I BENI RIFUGIO

Come dicevamo, visto che molto probabilmente si tratterà di un anno di transizione ed incertezze, i bèni rifugio saranno sicuramente molto appetibili.

Investimenti sicuri 2018 comprare casa

  • Visto che il 2018 sarà un anno finanziario di transizione, e anche se sono penalizzati da una crescita demografica zero, investire su immobili potrebbe tornare di moda. Già il 2016 ha dato segni di grande recupero, il 2017 potrebbe essere l'anno in cui oltre al numero di contratti stipulati, potrebbero aumentare anche i prezzi delle abitazioni e quindi far tornare gli investimenti su immobili appetibili 

Comprare fondi di obbligazioni estere è un investimento sicuro?

  • Sembra proprio di sì; anche se un fallimento di uno Stato è possibile è molto difficile che accada, quindi sì, investire in obbligazioni estere o anche in fondi obbligazionari basati su obbligazioni sovrane può essere sia un investimento remunerativo che sicuro.

Investire in Buoni Postali 2018:

  • I conti deposito vincolati sono una delle migliori scelte che si possano fare se si sceglie di comprare prodotti finanziari sicuri che cioè almeno ridiano indietro il capitale investito. Certo che anche qui gli interessi non sono molti e le tasse da pagare sono del 26%, c'è da dire però che il loro piccolo 1% lordo di solito è un rendimento più alto di tanti altri prodotti finanziari simili.

Dove comprare Bitcoin e perchè

Il bitcoin è una moneta virtuale nata nel 2009, creata da un informatico di nome Craig Wright. Il principale vantaggio del bitcoin è la possibilità di effettuare delle transazioni internazionali di monete virtuali in maniera istantanea, senza controlli, e senza nessun intermediario come le banche e quindi è di per se un investimento interessante. Dopo otto anni dalla nascita di tale criptomoneta , risulta finalmente possibile acquistare i Bitcoin per creare un proprio portafoglio on line, ed è possibile farlo in svariati modi, ma dove è possibile attualmente comprare i Bitcoin e perchè farlo?

Dove comprare i Bitcoin in Italia.

Un ottimo sito sicuro e affidabile dove investire Bitcoin utili a crearsi un proprio portafoglio on line è sicuramente Bitboat. E'possibile acquistare la valuta on line tramite post-pay o mediante ricarica Superflash al sito Bitboat, semplicemente inserendo il vostro indirizzo di posta elettronica, e la quantità di Bitcoin da acquistare.

Acquistare i Bitcoin di persona.

E' altresi' possibile fare investimenti in criptomoneta di persona ,attraverso dei siti on line che favoriscono il raccordo tra compratori e venditori della valuta, come ad esempio LocalBitcoins.com. Il vantaggio di effettuare simili operazioni, consiste nel fatto che le transazioni economiche sono veloci, e non richiedono nessuna immissione di dati personali.

Dove si usa il Bitcoin.

Nono solo una moneta per fare investimenti e Forex, ma negli ultimi anni, sono sorte numerose piattaforme che accettano il pagamento in Bitcoin,molti negozi on line, servizi di informatica, e servizi di assistenza accettano ormai questa modalità di pagamento. In Italia il Lazio consta diciassette esercizi commerciali che accettano il pagamento in criptovaluta, ma gli esercenti che accettano questo tipo di pagamento sono presenti in numerose regioni del nord Italia, del centro e del sud Italia. Nel territorio italiano sono presenti anche alcuni punti bancomat dove è possibile ritirare dal proprio contro i bitcoin, le vending machine nel nostro paese sono attualmente cinque, mentre nel mondo se ne contano all'incirca duecento unità. Attualmente aziende come Bitacess o Genesis 1, si spartiscono il grosso del mercato.

I principali vantaggi nell'acquisto dei Bitcoin.

Tra gli innumerevoli vantaggi di investire soldi in Bitcoin, c'e sicuramente quello dei costi bassi nei pagamenti, rispetto ai servizi forniti da Paypal o da altre carte di credito. La grande rivoluzione della criptovaluta è contenuta altresi' nella possibilità di avere la piena facoltà di controllo del proprio denaro, in qualsiasi parte del mondo ci si trovi, permettendo a qualsiasi individuo di ricevere e inviare qualsiasi somma in maniera immediata attraverso il sistema della crittografia. E'importante per l'investitore dire anche come la criptomoneta non subisca le oscillazioni di valore delle altre monete reali, dai governi ai fini di politica economica.
Le transazioni dei Bitcoin sono inoltre sicure, e non contengono dati sensibili e informazioni personali dell'utente che le effettua, permettendo ai commercianti da perdite causate da frodi.

Come funzionano i Bitcoin.

Il funzionamento dei Bitcoin è assimilabile a quello delle e-mail,il portafoglio Bitcoin va installato nel vostro pc (compatibile con Open Gl), o nel vostro cellulare. Una volta installata tale applicazione, il vostro portamonete sarà essere completamente operativo, e sarà autorizzato a visualizzare enormi quantità di dati dalla rete, il processo può essere più o meno lungo, ma quando sarà giunto a termine e vorrai monetizzare il tuo investimento,  potrai finalmente utilizzare il tuo "wallet". La struttura " peer to peer "della sua rete, rende impossibile a qualsivoglia autorità il blocco dei trasferimenti.

Il valore dei Bitcoin.

Dal momento della loro nascita, nel lontano 2009, i Bitcoin hanno visto una crescita esponenziale del loro valore, ora come ora la moneta vale all'incirca 200 euro. Nel mondo ci sono attualmente tredici milioni di bitcoin in circolazione,ma la cifra di tale criptovaluta e destinata ad aumentare esponenzialmente in questi anni: uno degli investimenti più redditizi in assoluto.

Comprare azioni di IPO di grande aziende è sicuro?

Molti analisti dicono che partecipare ad una grande IPO sia un investimento sicuro.
Per sicuro si intende un investimento di 2-3 mesi, che consiste nel comprare e poi rivendere entro 2 o 3 mesi (si può rivendere anche solo dopo pochi giorni).
In questi ultimi mesi, ci siamo occupati di diverse IPO e bisogna dire che chi ha acquistato subito e venduto subito dopo ha sempre fatto un discreto guadagno.
Di seguito, alcune analisi di azioni da valutare se investirci o meno del denaro:

 Investimenti Sicuri  Investire in Azioni Apple  Quotazione azioni Volkswagen
 Quotazione azioni industria bellica  Quotazione Azioni Inwit
 I migliori investimenti 2017 Azioni Ferrovie dello Stato  Comprare azioni MPS
 Dove investire pochi soldi  Comprare azioni Ferrari  Investire in azioni ENAV
 Come investire 100.000 euro  IPO Poste Italiane  Investire in Azioni bancarie oggi

INVESTIMENTI NON CONVENZIONALI:

Investire soldi in arte nel 2017:

  • Se Vi piace l'arte, se siete appassionati, Vi consigliamo caldamente di prendere in considerazione il fatto di fare dei veri e propri investimenti in arte moderna, potreste guadagnarci dei bèi soldi.

Investire in diamanti

    Investire in diamanti conviene? Certo, ma bisogna conoscere in particolare la classificazione per potergli dare un prezzo. Un vecchio adagio musicale recitava la celebre frase che i diamanti sono i migliori amici delle ragazze. Che sia vero o no, è comunque abbastanza noto che regalare un diamante è sempre un colpo sicuro per chiedere la mano di una donna, specie se si sta insieme da tanti anni.
    La classificazione dei diamanti e i loro prezzi dipendono da molti fattori, che gli esperti chiamano Five C, perché in inglese sono cinque parametri che iniziano entrambi con la C: Color, Cut, Clarity, Carat e Certification.
    Vediamo insieme nel dettaglio i criteri di selezione e di classificazione dei diamanti e i loro prezzi.

    Classificazione dei diamanti: come essere sicuri della loro qualità

    Quando si vuole acquistare un diamante, il primo aspetto da valutare è sicuramente il colore. Più il diamante è puro, infatti, più sarà trasparente e senza alcuna traccia di opacità. Il colore si misura su una scala fatta di lettere che va da D a Z, quindi dalla massima purezza e trasparenza ad un colore giallino o tendente all'ocra. Questa scala non vale per i preziosissimi diamanti colorati come quelli rosa, che si avvalgono di una scala di colori a parte.
    Anche il taglio è molto importante, perché ogni diamante è studiato per rifrangere quanta più luce possibile: più saranno le facce, più la luminosità sarà intensa. Tagliare una pietra vuol dire anche levigarla e lucidarla in modo che la superficie sia priva di qualsiasi imperfezione e sia perfettamente omogenea. Esistono vari tagli, i più particolari dei quali sono quelli a cuore oppure a forma di goccia d'acqua, anche se la forma più classica rimane quella a brillante, con la parte superiore piatta e la parte inferiore appuntita.
    La purezza del materiale dipende dalla composizione chimica della pietra e dalle sue proprietà fisiche ed organolettiche: se non ci sono cristalli di altro tipo incastrati all'interno o non ci sono formazioni calcaree o di altro genere il diamante si può considerare puro. Il livello più alto è quello contraddistinto dalla sigla Fl, che indica l'assenza assoluta di qualsiasi materiale ingrandendo la pietra al microscopio. Il livello più basso della scala è quello in cui ci sono dei residui o delle particelle che si vedono persino a occhio nudo da parte di qualcuno non esperto. I residui interni, oltre a minare la trasparenza, sono un problema anche per quanto riguarda la robustezza della pietra: avere delle particelle incluse all'interno mina la coesione dei cristalli del diamante e può provocare crepe e rotture.
    Il peso è quello che volgarmente viene chiamato caratura, ossia la corrispondenza dei grammi al valore in carati: un carato corrisponde a cinque grammi.
    La quinta C è data dalla certificazione, ovvero dal patentino che ogni diamante si porta dietro e che viene rilasciato da alcuni enti internazionali. Ottenere la certificazione è un processo lungo che va curato da parte di esperti, perché bisogna combinare tutti i fattori di cui sopra per dare una stima del valore del diamante e della sua classificazione secondo i parametri. Gli istituti più prestigiosi che rilasciano i patentini ai diamanti sono l'Istituto Gemmologico Internazionale di Anversa HRD, ancora nella cittadina tedesca, e l'Istituto Americano di Gemmologia.

    Diamanti da investimento classificazione e prezzi



    Diamanti da investimento: prezzi in base alla loro classificazione
    Quanto costa regalare un diamante in base alla classificazione fatta finora? Le quotazioni dei diamanti cambiano mediamente ogni mese, quindi è bene rimanere di continuo aggiornati sulle variazioni del mercato.
    Nella scala dei diamanti trasparenti (detti anche bianchi) la più piccola caratura di una pietra può essere tra i 0.5 e i 0.79 carati, quindi un diamante che pesa circa da 2,5 a 2,8 grammi.
    Supponendo di acquistare un diamante purissimo, quindi certificato sulla scala di purezza con la lettera D, e con la dicitura Fl che ne certifica l'assenza di impurità, il prezzo sarebbe di circa 6000 euro per un diamante di mezzo carato, oppure circa 8300 euro per un diamante di 2,8 grammi, quindi di 0.79 carati. Scendendo nella scala di purezza ed arrivando alla lettera H, che contraddistingue un diamante di colore all'incirca giallino, e anche nella scala di purezza, il prezzo per un 0.5 carati sarebbe di circa di 2700 euro, salendo in un range di massimo altri 1000 euro se si sale di caratura. I diamanti di questa misura, generalmente, sono quelli che vengono incastonati in orecchini o in anellini molto piccoli.
    Se ci si vuole impegnare di più, ad esempio regalando un diamante non incastonato, la caratura che bisogna scegliere è tra 1.5 carati e 3 carati. I prezzi salgono notevolmente, anche considerando che di solito si cerca la massima purezza possibile quando si regala un solitario del genere. In questo caso per un solitario con un diamante compreso tra 1.5 e 1.99 carati siamo attorno a cifre di quasi 40.000 euro, che salgono a circa 188.000 euro per diamanti di 3 carati. Qui, però, siamo già nel campo dei diamanti da investimento.

    Investimento in diamanti: quanto ha senso seguire i prezzi e la classificazione per un introito sicuro?

    Chi non ha mai sentito parlare di diamanti da investimento potrebbe pensare che chi acquista pietre preziose a queste cifre esorbitanti è probabilmente pazzo. In realtà investire in diamanti è l'ultima tendenza in fatto di mettere al sicuro i propri averi, dal momento che le gemme e le pietre preziose sono il materiale più durevole che ci sia.
    Probabilmente la maggior parte delle persone si fa allettare da investimenti edilizi nel mattone, che hanno sicuramente la propria validità e la propria solidità nel tempo, ma che sottopongono ad una fastidiosissima conseguenza: dover pagare le tasse. Questo, a volte, scoraggia anche gli investitori più munifici, perché certamente nessuno vuole versare allo Stato centinaia di migliaia di euro per tutta la vita. Qui entra in gioco l'investimento nelle pietre preziose, un materiale fisico tangibile e non rischioso, che proprio per le sue proprietà fisico chimiche non può essere distrutto da nessuna calamità naturale.
    La classificazione dei diamanti e la determinazione del loro prezzo, tra l'altro, giocano un ruolo fondamentale per chi vuole investire in diamanti.
    Le classificazioni accurate fornite dagli istituti internazionali garantiscono la veridicità di quello che viene fornito, delle informazioni date e delle quotazioni di mercato che le pietre preziose raggiungono. La sicurezza, inoltre, è data dal fatto che molto spesso (in media a cadenza mensile) il mercato fornisce delle nuove quotazioni, quindi l'investitore ha dalla sua la possibilità di accedere ad uno storico molto aggiornato e di seguire gli alti e bassi del mercato gemmologico.
    Attenersi scrupolosamente alle classificazioni e alle conseguenti attribuzioni di valore, per altro, mette al riparo dalla possibilità di avere poca scelta. Il perché è facile da intuire: chi vuole investire in questi beni si può rendere conto di quanto convenga (anche a fronte delle risorse disponibili e della personale voglia di aspettare per vedere i frutti) investire in un diamante di una certa purezza e caratura rispetto ad un altro. Dipende, infatti, essenzialmente dall'uso che si vuole fare di questo investimento e dalla durata che gli si vuole dare: più attenzione sarà portata a tutti i parametri di classificazione dei diamanti e attribuzione prezzi, più è probabile che l'investimento dia frutti soddisfacenti.

INVESTIMENTI PIU' REDDITIZI DEL 2017:

Investire soldi nel Forex:

  • Il mercato dei cambi può dare davvero tante soddisfazioni, a patto di essere degli esperti e non lanciarsi in avventure che sono molto rischiose a livello finanziario se non si conosce questo particolare mercato.

Investire in ETF nel 2018:

  • Nell'anno passato, abbiamo cercato di capire quali fossero i migliori ETF obbligazionari su cui investire. I migliori investimenti 2018 sugli ETF, cercheremo di dirveli nelle prossime settimane, a ridosso del Gennaio del prossimo anno.

Fondi comuni Lussemburghesi:

  • Anche nel 2018 questo tipo di fondi comuni saranno molto sponsorizzati dalle finanziarie e dalle banche, in quanto possono diventare degli investimenti molto redditizi, ma bisogna fare attenzione e non 'comprare a scatola chiusa', di solito le banche ci guadagnano moltissimo senza rischiare niente, in quanto di proprietà di terze parti.
dove investire, consigli per investimenti sicuri

Opzioni Binarie, un investimento rischioso

  • Giocare con le opzioni binarie un investimento redditizio ma anche molto rischioso, non solo perchè si può perdere gran parte dei soldi investiti ma anche perchè soggetto a truffe, come quelle di seguito: 
Segui I Migliori metodi per investire soldi su Economia Italiana. Una pagina Facebook dove tutti i giorni troverai novità di finanza, investimenti, prestiti e nuovi metodi per guadagnare online.
Fonte: http://finanza.economia-italia.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.