3 Azioni per Proteggersi dall'Inflazione e Tenere per Sempre

Il mercato rialzista iniziato sulla scia della Grande Recessione ha contribuito ad alimentare l'impennata dei prezzi delle azioni per le società di maggior successo, mettendo le azioni fuori dalla portata degli investitori più piccoli. Per affrontare questo problema, alcune società si sono rivolte alla pratica secolare del frazionamento azionario per rendere le azioni più accessibili ai singoli investitori e ai dipendenti.

Sebbene un frazionamento azionario in sé non sia necessariamente un motivo per acquistare azioni, lo slancio aziendale sottostante che alimenta i guadagni dei prezzi delle azioni è solitamente un buon indicatore. Segnala inoltre agli investitori che il management è fiducioso che la traiettoria al rialzo continuerà, dando loro un motivo per dividere il titolo. Non è insolito che queste aziende best-in-class abbiano tre cose in comune: una posizione di leader del settore, forti venti favorevoli secolari e un ampio mercato indirizzabile. Un buon sistema per proteggersi dall'inflazione

Con questo come sfondo, diamo un'occhiata a tre società in crescita con frazionamento azionario che soddisfano questi criteri elevati.


3 Azioni per Proteggersi dall'Inflazione e Tenere per Sempre


1. Nvidia


Dopo una pausa di 14 anni e un aumento del prezzo delle azioni di oltre il 2.000%, Nvidia ( NVDA.O ) ha sorpreso gli investitori il 19 luglio 2021, con un frazionamento azionario quattro per uno. Da allora, anche di fronte alla recente correzione del mercato, le azioni del colosso dei semiconduttori hanno guadagnato il 49% dalla scissione.

Cosa sta guidando questi guadagni? La domanda per le unità di elaborazione grafica (GPU) dell'azienda utilizzate dai giocatori continua ad aumentare, poiché Nvidia ora controlla l'83% del mercato delle GPU desktop discrete. Oltre ai giochi, i chip Nvidia sono il processore preferito nel cloud computing e nelle operazioni di data center, che stanno accelerando a causa della trasformazione digitale. Alla conferenza GTC tenutasi proprio la scorsa settimana, l'azienda ha aggiunto CPU al suo arsenale per un'ulteriore spinta verso i server dei data center.

La sua strategia sta dando i suoi frutti. Nel quarto trimestre, Nvidia ha registrato ricavi record in tre dei suoi quattro principali segmenti operativi, con un fatturato che è cresciuto del 53% anno su anno. Ciò è stato determinato dalle entrate dei giochi che sono aumentate del 37%, dalle entrate dei data center che sono aumentate del 71% e dalle entrate della visualizzazione professionale che sono aumentate del 109%.

L'azienda è anche ben posizionata per alimentare il metaverso e la continua ricerca di auto a guida autonoma con i suoi processori all'avanguardia. Inoltre, il fatturato record di Nvidia di 26,9 miliardi di dollari lo scorso anno impallidisce rispetto al mercato totale indirizzabile (TAM) della società, che dovrebbe raggiungere l'incredibile cifra di 250 miliardi di dollari entro il 2023.

2. Alphabet 

Sono passati quasi otto anni dall'ultima divisione delle azioni di Alphabet ( GOOGL.O ) ( GOOG.O ) , ma la società ha rotto quella serie all'inizio di febbraio quando ha rivelato i piani per uno storico frazionamento azionario 20 per 1, previsto per aver luogo nel mese di luglio. Dalla sua ultima divisione il 27 marzo 2014, le azioni di Alphabet hanno guadagnato un enorme 410%.

Il dominio della ricerca di Google ha contribuito ad alimentare questi guadagni, con circa il 92% del mercato mondiale dei motori di ricerca. Ciò ha contribuito a consolidare la leadership di mercato dell'azienda nella pubblicità digitale, raccogliendo circa il 29% della spesa pubblicitaria digitale mondiale. Poi c'è Google Cloud, il terzo più grande fornitore di servizi cloud, con una quota stimata del 9% del mercato e una crescita più rapida rispetto ai suoi principali concorrenti.

La tripla minaccia di Alphabet ha alimentato risultati finanziari impressionanti. I ricavi del quarto trimestre sono aumentati del 32% anno su anno, mentre i margini operativi sono aumentati, spingendo l'utile netto in rialzo del 38%. Questa è una crescita impressionante per la quarta azienda più grande del mondo, con una capitalizzazione di mercato di $ 1,87 trilioni.

La sua crescita è tutt'altro che finita, alimentata da forti tendenze secolari. La spesa pubblicitaria digitale dovrebbe salire a 873 miliardi di dollari entro il 2024, mentre le stime per il mercato globale del cloud computing si attestano a 482 miliardi di dollari. Il fatturato di Alphabet di 257 miliardi di dollari lo scorso anno lascia ancora molto spazio per futuri rialzi e ulteriori guadagni di quota di mercato.

3. Amazon


Da piccole ghiande crescono potenti querce e da umili librerie online si evolvono potenti titani dell'e-commerce. Almeno, questo è stato il caso di Amazon ( AMZN.O ) . E in termini di frazionamento azionario, il rivenditore online è andato più a lungo dall'ultima riduzione delle sue azioni nell'era delle dot-com, intorno al 1999. Da allora, tuttavia, le azioni sono salite alle stelle del 5.490%, portando agli attuali piani per un 20-per -1 frazionamento azionario.

Amazon è il leader indiscusso nell'e-commerce. Sebbene le stime varino, l'anno scorso la società ha controllato circa il 40% delle vendite online negli Stati Uniti, con un 8% leader del settore della vendita al dettaglio digitale globale nel 2020.

Inoltre, Amazon domina l'area del cloud computing, uno spazio di cui è stato pioniere. Durante il quarto trimestre del 2021, Amazon Web Services (AWS) ha vantato una quota del 33% del mercato dei servizi di infrastruttura cloud, controllando più del n. 2 Microsoft ( MSFT.O ) e n. 3 Google Cloud messi insieme.

Sarei negligente se non menzionassi che Amazon è diventata rapidamente una forza nel mercato della pubblicità digitale. Sebbene la società abbia iniziato a pubblicare i suoi risultati solo nel quarto trimestre, gli annunci di Amazon hanno generato oltre 31 miliardi di dollari nel 2021, con un aumento del 63%, e rappresentano la terza quota più grande della spesa pubblicitaria digitale globale, dietro Alphabet e Meta Platforms ( FB.O. ) .

Questa tripletta di aziende ha ottenuto risultati solidi per Amazon lo scorso anno, con vendite nette che sono aumentate del 22% mentre l'utile netto è salito del 57%.

Eppure, ci sono ancora mondi da conquistare. Il solo e-commerce globale vale 5,55 trilioni di dollari, mentre il cloud computing e la pubblicità digitale rappresentano rispettivamente 482 e 873 miliardi di dollari. Se visto nel contesto delle vendite nette di Amazon di $ 470 miliardi l'anno scorso, c'è una lunga strada da percorrere per la crescita




 Banca MPS e rischio fallimento  - Mettere i soldi al sicuro - Risparmio al sicuro - Investire 10000 euro -  Guadagnare soldi online -  

Ti potrebbero interessare anche: