Passa ai contenuti principali

Quando e Perchè una Banca va in Default?

In Italia, una banca non viene definita propriamente in " default ", ma si parla piuttosto di "crisi bancaria" o "insolvenza". Questo si verifica quando una banca non è più in grado di far fronte ai propri obblighi finanziari, come il rimborso dei depositi ai propri clienti o il pagamento dei debiti verso altre istituzioni finanziarie. Per questo articolo ci siamo avvalsi della consulenza del sito " Migliori banche in Italia " che si occupa proprio di tutto quello che riguarda le banche che operano in Italia, dei loro prodotti finanziari e di tutto quello che riguarda gli istituti di credito italiani.  Le cause di una crisi bancaria possono essere molteplici, tra cui: Perdite sui prestiti: Se molti debitori della banca non riescono a restituire i prestiti ricevuti, la banca può subire perdite significative che erodono il suo capitale. Scarsa liquidità: Se la banca non dispone di sufficiente liquidità (denaro contante o attività facilmente con

Banche, quali sono le più solide? Equity Tier 1 Ratio

Torniamo a parlare di affidabilità delle banche , della possibilità di prelievi forzosi dal conto corrente bancario e quali sono le banche italiane più solide e le migliori banche europee.

Con l'introduzione del Bail In, cioè il salvataggio interno di una banca, (che avviene con i soldi dei clienti ed investitori della banca),che ha sostituito il Bail Out (cioè il salvataggio esterno di una banca che avveniva da parte dei governi), con alcune grandi banche italiane in difficoltà, risparmiatori e investitori, hanno preferito spostare i propri soldi in investimenti sicuri, come i Buoni Fruttiferi Postali, oppure l'oro, Conti deposito, oppure metterli alle Poste, o in fondi comuni non rischiosi,  obbligazioni garantite, (o altri, che hanno continuato a speculare facendo Trading) e il valore delle azioni delle banche ha perso dall'inizio 2016.

Banche, quali sono le più solide? Equity tier 1 ratio

Quali sono le banche affidabili in Italia dove poter depositare i Nostri risparmi.

Come abbiamo detto più volte, nell'eventualità di un Bail In si devono preoccupare solo gli azionisti delle banche, coloro che hanno delle obbligazioni subordinate e i proprietari di conti correnti al di sopra di 100 mila euro.

Come riconoscere una banca buona da una banca cattiva.

Per riuscire a non far più fallire le banche, ma sopratutto per non far più pagare alla intera popolazione gli sbagli di una banca, dopo il 2008 , in Europa si è pensato di introdurre nuove regole, come l'Equity tier 1 ratio, che è un semplice strumento che riesce a farci capire se una banca è in buona salute o no.
Banche italiane più sicure
E' una percentuale, più la percentuale è alta più la banca è solida, più la percentuale è bassa più la banca è a rischio.
Dato che questi accordi ci sono da anni, da anni le banche italiane ed europee sanno che non possono prestare danaro se non a chi si è sicuro di riprenderlo, non possono creare nuovi strumenti finanziari che hanno per base altri strumenti finanziari che non valgono nulla o a grande rischio.
Ovviamente le banche hanno dato retta solo in parte alle direttive che erano state messe anni prima ed ora si trovano male, ma non tutte.

Come si può vedere qui di seguito, ci sono banche italiane molto sicure, come la Banca Profilo che ha un Tier 1 Capital del 27%.

ISTITUTO DI CREDITO

COMMON EQUITY TIER 1 CAPITAL RATIO

CET 1 RICHIESTO DA BCE *

TIER 1 CAPITAL RATIO SETT. 2015

TOTAL CAPITAL RATIO SETT. 2015

PATRIMONIO NETTO
SETT. 2015

BANCA FINNAT 27 27 27,2 211.993
BANCA PROFILO 27 27 26,11 164.382
BANCO SARDEGNA 20,74 21,38 21,40 1.199.995
FINECOBANK 20,43 20,43 20,43 582.488
MEDIOLANUM 18,80 18,80 18,80 2.050.082
BANCA IFIS 15,34 15,63 16,02 562.318
BANCA INTERMOBILIARE 14,09 14,09 14,28 351.208
CREDITO EMILIANO 13,64 13,64 14,92 2.421.057
BANCA GENERALI 13,40 13,40 15,10 590.200
INTESA SAN PAOLO 13,40 9,50 14,30 17,30 47.583.000
UBI BANCA 13,00 9,25 13,00 15,31 10.073.014

Equity Tier 1 Ratio delle banche, cos'è e come è calcolato?

  • Secondo l' Accordo di Basilea , il capitale di una banca si compone di Tier 1 e Tier 2, e i due tipi di capitale sono diversi. 
  • Tier 1 è patrimonio di base della banca, mentre il Tier 2 è patrimonio supplementare di una banca. 
  • Il capitale totale di una banca è calcolato sommando il capitale Tier 1 e Tier 2 insieme. 
  • Questi sono regolatori utilizzano il rapporto di capitale per determinare e classificare l'adeguatezza patrimoniale di una banca. 

 Tier 1 Capital 

  • Tier 1 si compone di patrimonio netto e utili non distribuiti. Tier 1 ha lo scopo di misurare la salute finanziaria di una banca e viene utilizzato quando una banca deve assorbire le perdite senza sosta le operazioni di business. Secondo gli accordi di Basilea III, il rapporto minimo Tier 1 è del 6%, che viene calcolato dividendo tier 1 capitale della banca per le sue attività totali basati sul rischio. 
  • Ad esempio, banca ABC ha 600.000 $ in azioni e utili non distribuiti e ha 10 milioni di $ in attività di rischio ponderate. Il suo indice di capitalizzazione Tier 1 è del 6% ($ 600.000 decimi $ milioni), che soddisfa il requisito minimo di Basilea III. 

Tier 2 

  • Tier 2 include le riserve da valutazione, gli strumenti ibridi di patrimonializzazione e le passività subordinate a termine, le riserve generali per perdite su crediti e riserve latenti. Tier 2 è il patrimonio supplementare perché è meno affidabile di capitale Tier 1. Nel 2015, sotto Basilea III, il rapporto minimo di capitale totale è dell'8%, che indica il coefficiente minimo di capitale Tier 2 è del 2%, rispetto al 6% per il Tier 1 capital ratio. 
  •  Ad esempio, banca ABC ha Tier 2 di $ 100.000 e attività di rischio ponderate pari a $ 10 milioni. Pertanto, il rapporto tra patrimonio di base 2 è 1% ($ 100.000 decimi $ milioni). Così, total capital ratio della banca di ABC è del 7% (6% + 1%). Secondo l'accordo di Basilea III, banca ABC non avrebbe incontrato il coefficiente minimo di capitale totale dell'8%.

Commenti

Post popolari in questo blog

Brexit: significato, conseguenze - infografica

Che cosa significa Brexit  , quali saranno le conseguenze ? E 'una parola che è diventata usato come un modo veloce di dire del Regno Unito lasciare l'UE - fusione delle parole Gran Bretagna e di uscita per ottenere Brexit, in uno stesso modo di una possibile uscita della Grecia dall'euro è stato soprannominato Grexit in passato. Perché la Gran Bretagna lascia l'Unione europea? Un referendum - un voto in cui tutti (o quasi tutti) in età di voto possono partecipare - si è tenuto il Giovedi 23 giugno per decidere se il Regno Unito dovrebbe lasciare o rimanere nell'Unione europea. Lascia vinto da 52% al 48%. L'affluenza referendum è stato 71,8%, con oltre 30 milioni di persone di voto. Qual è stata la ripartizione dei voti in tutto il Regno Unito? L'Inghilterra ha votato con forza per la Brexit, dal 53,4% al 46,6%, così come il Galles, con un congedo ottenendo il 52,5% dei voti e rimangono 47,5%. Scozia e Irlanda del Nord sia eseguito il soggiorno nella

In Quale Banca Aprire una Cassetta di Sicurezza

Le banche italiane migliori dove aprire una cassetta di sicurezza sono quelle che offrono i seguenti servizi: Sicurezza: La banca deve garantire la massima sicurezza per i beni custoditi nella cassetta di sicurezza. I locali dove sono custodite le cassette devono essere protetti da sistemi di sicurezza adeguati, come porte blindate, sistemi di video sorveglianza e personale di vigilanza. Gestione: La banca deve offrire un servizio di gestione efficiente e trasparente. I clienti devono poter accedere alla cassetta di sicurezza quando vogliono, senza troppe formalità. Costi: I costi di apertura e gestione di una cassetta di sicurezza devono essere ragionevoli. In base a questi criteri, le banche italiane migliori dove aprire una cassetta di sicurezza sono le seguenti: Banca Intesa Sanpaolo: È la banca italiana più grande e offre una vasta gamma di servizi per le cassette di sicurezza. I locali dove sono custodite le cassette sono protetti da sistemi di sicurezza di ultima gener

Migliore Banca Italiana Primavera 2024

Le "migliori" banche italiane possono variare a seconda delle esigenze e delle preferenze individuali. Tuttavia, alcune delle principali banche italiane, che sono generalmente ben valutate per la loro solidità finanziaria, la qualità dei servizi offerti e la reputazione, includono: 1. Intesa Sanpaolo: È una delle più grandi banche in Italia e offre una vasta gamma di servizi bancari, tra cui conti correnti, carte di credito, prestiti, investimenti e servizi di gestione patrimoniale. È conosciuta per la sua stabilità finanziaria e la vasta rete di filiali in tutto il paese. 2. UniCredit: È un'altra importante banca italiana che offre una vasta gamma di servizi finanziari, tra cui conti correnti, carte di credito, prestiti, investimenti e servizi di gestione patrimoniale. UniCredit opera anche a livello internazionale ed è presente in diversi paesi europei. 3. Banco BPM: È una banca italiana nata dalla fusione di Banca Popolare di Milano e Banco Popolare. Offre servizi banc