domenica 1 dicembre 2019

Diversificare gli Investimenti: la prima regola dell'investitore

Diversificare è una tecnica che riduce il rischio allocando investimenti tra vari strumenti finanziari, settori e altre categorie. Mira a massimizzare i rendimenti investendo in aree diverse che reagirebbero in modo diverso allo stesso evento.


La maggior parte dei professionisti degli investimenti concordano sul fatto che, sebbene non garantisca contro le perdite, la diversificazione è la componente più importante per raggiungere obiettivi finanziari a lungo termine minimizzando al contempo i rischi. Qui, esaminiamo perché questo è vero e come realizzare la diversificazione nel tuo portafoglio.


La diversificazione riduce il rischio investendo in investimenti che coprono diversi strumenti finanziari, settori e altre categorie.
Il rischio può essere sia non diversificabile o sistemico, sia diversificabile o non sistemico.
Gli investitori potrebbero trovare il bilanciamento di un portafoglio diversificato complicato e costoso, e può comportare premi inferiori perché il rischio è mitigato.

Diversi tipi di rischio


Gli investitori affrontano due tipi principali di rischio quando investono. Il primo è non diversificabile, noto anche come rischio sistematico o di mercato. Questo tipo di rischio è associato a ogni azienda. Cause comuni includono tassi di inflazione, tassi di cambio , instabilità politica, guerra e tassi di interesse. Questo tipo di rischio non è specifico per una particolare azienda o settore e non può essere eliminato o ridotto attraverso la diversificazione, è solo un rischio che gli investitori devono accettare.


Il rischio sistematico colpisce il mercato nella sua interezza, non solo un particolare veicolo o settore di investimento.

Il secondo tipo di rischio è diversificabile. Questo rischio è anche noto come rischio non sistematico ed è specifico per un'azienda, industria, mercato, economia o paese. Può essere ridotto attraverso la diversificazione. Le fonti più comuni di rischio non sistematico sono il rischio aziendale e il rischio finanziario . Pertanto, l'obiettivo è quello di investire in vari attivi in ​​modo che non tutti siano influenzati allo stesso modo dagli eventi di mercato.


Perché dovresti diversificare


Supponiamo che tu abbia un portafoglio di sole azioni di compagnie aeree. Se viene annunciato che i piloti delle compagnie aeree effettuano uno sciopero indefinito e che tutti i voli vengono annullati, i prezzi delle azioni delle compagnie aeree diminuiranno. Ciò significa che il tuo portafoglio subirà un notevole calo di valore.


Se, tuttavia, controbilanciassi i titoli del settore aereo con un paio di titoli ferroviari, solo una parte del tuo portafoglio ne risentirebbe. In effetti, ci sono buone probabilità che i prezzi delle scorte ferroviarie aumentino, poiché i passeggeri si rivolgono ai treni come forma di trasporto alternativa.

Tuttavia, potresti diversificare ulteriormente perché ci sono molti rischi che colpiscono sia la ferrovia che l'aria perché ognuno è coinvolto nel trasporto. Un evento che riduce qualsiasi forma di viaggio fa male a entrambi i tipi di società. Gli statistici, ad esempio, direbbero che le scorte ferroviarie e aeree hanno una forte correlazione .

 Diversificando, ti stai assicurando di non mettere tutte le uova nello stesso paniere.
Pertanto, vorrai diversificare su tutta la linea, non solo diversi tipi di aziende, ma anche diversi tipi di settori. Più non sono correlati i titoli, meglio è.

È anche importante diversificare tra le diverse classi di attività. Diverse attività come obbligazioni e azioni non reagiranno allo stesso modo agli eventi avversi. Una combinazione di classi di attività ridurrà la sensibilità del vostro portafoglio alle oscillazioni del mercato. In generale, i mercati obbligazionari e azionari si muovono in direzioni opposte, quindi se il portafoglio è diversificato in entrambe le aree, i movimenti spiacevoli in una saranno compensati da risultati positivi in ​​un'altra.

E infine, non dimenticare posizione, posizione, posizione. Diversificazione significa anche che dovresti cercare opportunità di investimento oltre i tuoi confini geografici. Dopotutto, la volatilità negli Stati Uniti potrebbe non influire su azioni e obbligazioni in Europa, quindi investire in quella parte del mondo può ridurre al minimo e compensare i rischi di investimento in patria.


Problemi con la diversificazione


Mentre ci sono molti benefici per la diversificazione, ci possono essere anche alcuni aspetti negativi. Gestire un portafoglio diversificato può essere piuttosto complicato, soprattutto se si dispone di più partecipazioni e investimenti. In secondo luogo, può mettere un'ammaccatura nella tua linea di fondo. Non tutti i veicoli di investimento hanno lo stesso costo, quindi l'acquisto e la vendita possono essere costosi, dalle commissioni di transazione alle commissioni di intermediazione. E poiché il rischio più elevato comporta premi più elevati, potresti finire per limitare ciò con cui esci.

Esistono anche altri tipi di diversificazione e molti prodotti di investimento sintetici sono stati creati per soddisfare i livelli di tolleranza al rischio degli investitori. Tuttavia, questi prodotti possono essere molto complicati e non sono pensati per essere creati da principianti o piccoli investitori. Per coloro che hanno meno esperienza di investimento e non hanno il sostegno finanziario per intraprendere attività di copertura, le obbligazioni sono il modo più popolare per diversificare contro il mercato azionario.

Sfortunatamente, anche la migliore analisi di un'azienda e dei suoi bilanci non può garantire che non si tratti di un investimento perdente. La diversificazione non impedisce una perdita, ma può ridurre l'impatto di frodi e cattive informazioni sul tuo portafoglio.

Diversificare gli Investimenti: la prima regola dell'investitore


Quante azioni dovresti avere


Ovviamente possedere cinque titoli è meglio che possederne uno, ma arriva un punto in cui l'aggiunta di più titoli al proprio portafoglio cessa di fare la differenza. C'è un dibattito su quanti titoli sono necessari per ridurre il rischio mantenendo un alto rendimento.

L'opinione più convenzionale sostiene che un investitore può ottenere una diversificazione ottimale con solo 15-20 azioni distribuite in vari settori.


Conclusioni


La diversificazione può aiutare un investitore a gestire il rischio e ridurre la volatilità dei movimenti dei prezzi di un'attività. Ricorda, tuttavia, che non importa quanto sia diversificato il tuo portafoglio, il rischio non può mai essere eliminato completamente.

È possibile ridurre il rischio associato ai singoli titoli, ma i rischi generali di mercato influiscono su quasi tutti i titoli e pertanto è anche importante diversificare tra le diverse classi di attività. La chiave è trovare un mezzo felice tra rischio e rendimento. Questo ti assicura di poter raggiungere i tuoi obiettivi finanziari pur ottenendo una buona notte di riposo.

Azioni Volkswagen conviene investire?Cos'é il Forex
Azioni da comprare oggi
Investire soldi in ETF conviene? Azioni Ferrari conviene comprare?
The Millionaire in Pjs funziona?Come Investire nel 2018
Azioni Poste Italiane conviene comprare?
Migliori azioni del 2018
Conviene investire 
Fonte: The Economist -
Disqus Comments

Post più popolari