giovedì 15 febbraio 2018

ETF: i migliori investimenti alla Borsa Valori di Milano

Il numero di ETF quotati alla Borsa di Milano di ETFPlus é arrivato a 1.000, un segno che investire in ETF alla Borsa di Milano é più che una moda, é diventato un affare remunerativo, attirando ingenti capitali.

Si pensi che a fine agosto si era arrivati a 45 miliardi di euro di investimenti totali su ETF nella Borsa di Milano, con un aumento del + 35% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Ogni giorno vengono scambiati circa 440 milioni di euro di ETF in Italia ( in Borsa vengono scambiati in totale circa 3 miliardi di euro di azioni), anche il mercato mondiale degli ETF non scherza, con una raccolta totale di 17 miliardi di dollari, record degli ultimi cinque anni.
Fondi comuni azionari migliori

Numeri questi, che riescono a farci capire di cosa stiamo parlando: un fenomeno molto interessante da prendere in considerazione se vogliamo investire soldi in modo diversificato che abbiano dei buoni margini di guadagno.
Molti risparmiatori però, non sanno cos'é un ETF, vediamo di scoprirlo insieme:

ETF: i migliori investimenti alla Borsa Valori di Milano
Sopra: indice del Mercato Nasdaq ( uno dei benchmark legati agli ETF) negli ultimi 40 anni

Cosa sono gli ETF:

Un ETF (Exchange-traded fund) é un fondo di investimento particolare
  • Gli ETF sono quotati in Borsa.
  • Ha una gestione passiva (replica l'indice al quale si riferisce, cioé il benchmark).

Come funziona un ETF:

  • Si compra un 'pacchetto di ETF, legato ad un particolare indice mercato ( ad esempio il MIB, oppure il Nasdaq) e il valore dell'ETF sarà quindi legato al valore dell'indice di quel mercato.
  • Non bisogna fare nulla: il valore dei Nostri ETF sarà quindi legato al valore del particolare indice che abbiamo scelto di seguire. Per es.: se i nostri titoli ETF sono legati al mercato Nasdaq, quando questo sale, Noi guadagneremo, quando questo scende, noi perderemo. Come si sa, l'indice di un mercato difficilmente ha prestazioni negative durante il lungo periodo, ( come si può vedere dall'indice Nasdaq degli ultimi 50 anni, sopra) quindi...
  • Un ETF diversifica gli investimenti da solo. Una delle peculiarità degli ETF è che essendo legato a un indice di mercato, in pratica è come se chi lo compra diversificasse i propri investimenti 'spalmandoli' nel numero di Società per azioni quotate in quel listino ( per esempio).
  • Costi ETF: sono particolarmente bassi: non ci sono commissioni di entrata, uscita o altro, c'é solo una unica spesa che si applica in modo proporzionale al numero di ETF detenuti ed é solo una volta all'anno.
  • I dividendi degli ETF : arrivano dalle azioni che si hanno in portafoglio e possono essere distribuiti oppure essere messi ' a capitale'.
  • Wiki - Borsa italiana
Disqus Comments

Post più popolari