giovedì 31 gennaio 2019

Filled Under:

Investire in Oro nel 2019 Guida agli Investimenti dei Metalli Preziosi

Come investire in oro e argento: Guida agli investimenti dei metalli preziosi
La diversificazione è una delle cose più importanti da ottenere quando si fanno investimenti e si gestisce un portafoglio.

Se eseguita correttamente, la diversificazione può aumentare il tasso di rendimento che ci si può aspettare da una determinata quantità di rischio totale o diminuire il rischio richiesto per raggiungere un determinato tasso di rendimento.

Quando alcuni beni stanno aumentando di prezzo, di solito altri sono in calo, il che crea opportunità per gli investitori contrari di riciclare il capitale in quelle attività sottovalutate .

E a mio parere, avere una piccola allocazione su metalli preziosi come l'oro e l'argento è una parte utile della diversificazione, perché sono parzialmente non correlati con azioni e obbligazioni e hanno rischi e opportunità diversi e unici.

Questo articolo fornisce informazioni esaurienti su come investire in oro e argento per una parte del tuo portafoglio, compresi i pro e i contro di vari metodi.

Investire in Oro nel 2019

Investire in Oro nel 2019


In parole povere, i metalli preziosi servono da copertura contro la volatilità del mercato, l'instabilità politica, la debolezza delle valute e il collasso economico.

Poiché sono chimicamente unici, fisicamente rari e facilmente malleabili, l'oro e l'argento sono stati usati come denaro in gran parte del mondo per migliaia di anni. Mentre possono essere piuttosto volatili, storicamente conservano la ricchezza molto bene a lungo termine.

Vantaggi: I metalli preziosi non hanno alcun rischio di credito, mantengono il loro potere d'acquisto globale a lungo termine a fronte dell'inflazione o della svalutazione della valuta e non sono strettamente correlati con azioni, obbligazioni o immobili.

Aspetti negativi: le materie prime, compresi i metalli preziosi, non producono flussi finanziari autonomi e possono essere piuttosto volatili. I minatori di metalli più preziosi sono aziende storicamente mal gestite che perdono molti soldi.

A causa di tutto ciò, se gli investitori dovrebbero possedere oro e argento è sorprendentemente controverso.

Da una parte ci sono persone che diffidano del sistema economico globale e investono quasi interamente in metalli preziosi. D'altra parte, molti portafogli mainstream hanno un'esposizione zero ai metalli preziosi, con alcuni investitori che credono che nessun portafoglio rispettabile debba avere alcuna allocazione in oro o argento.

Questo sito è letto da investitori di tutto il mondo. Per molti di loro, non devi chiedere perché l'oro e l'argento potrebbero essere considerati un bene prezioso da tenere. Ho lettori da Grecia, Argentina, Turchia, Nigeria e praticamente da ogni paese.

Penso che gli investitori in alcuni paesi come gli Stati Uniti diventino troppo compiacenti. Pensano che molte delle cose brutte che accadono ad altri mercati non possono accadere a loro stessi, anche se è successo più volte negli Stati Uniti in passato.

Abbiamo visto di prima mano di recente nel 2018 quando le valute di Argentina e Turchia sono crollate. I loro mercati azionari sono crollati ei rendimenti obbligazionari sono aumentati, il che significa che i prezzi delle obbligazioni sono diminuiti e che i rendimenti aggiustati per l'inflazione per una varietà di classi di attività sono diventati terribili.

Queste cose accadono di volta in volta in tutto il mondo. Gli investitori di quei paesi che detengono oro, o attività denominate in valute estere, sono quelli che hanno tratto vantaggio dalla carneficina nella loro economia domestica.

Quanto dovresti tenere in oro e argento?


Dipende da te e dalle tue circostanze uniche. Quanti anni hai? Dove vivi nel mondo? Come è il resto della tua situazione finanziaria?

Personalmente, penso che mettere il 5% di un portafoglio in metalli preziosi sia appropriato, e forse fino al 10% in alcuni casi. Se investi troppo, rischi di perdere la migliore crescita storicamente offerta da altre asset class. Tuttavia, non avere allocazioni ti espone a determinati rischi che le azioni e le obbligazioni non possono sempre compensare.

Il famoso investitore di Shark Tank, Kevin O'Leary, detiene il 5% del suo portafoglio in una combinazione di oro e oro. Quando l'oro sale molto, ne vende alcuni. Quando si immerge, ne compra ancora.
Analogamente, il miliardario di hedge fund Ray Dalio raccomanda di mantenere un'allocazione del 5-10% all'oro come parte di una strategia "per tutte le stagioni"; un portafoglio che regge bene in una vasta gamma di condizioni economiche.
Penso che entrambi questi esempi siano ragionevoli, e che una piccola allocazione ai metalli preziosi all'interno di un portafoglio che per lo più consiste principalmente di azioni e obbligazioni e immobili è appropriata per molte persone.

2 sfide chiave con l'investimento di metalli preziosi
Imparare a investire in oro e argento è difficile perché investire direttamente in qualsiasi merce è pieno di venti contrari.

Prima di tutto, le materie prime, compresi i metalli preziosi, non producono flussi di cassa come un'attività redditizia o anche un legame che paga interessi. Invece, si siedono lì, come speri che salgano nel prezzo. L'oro e l'argento sono buoni nel mantenere il loro valore a lungo termine contro l'inflazione, ma a parte questo, non fare molto per te da solo.

Forse Warren Buffett ha detto che è il migliore:


Il problema con le materie prime è che stai scommettendo su ciò che qualcun altro avrebbe pagato per loro in sei mesi. La merce in sé non ha intenzione di fare nulla per te ... è un gioco completamente diverso per comprare un pezzo di qualcosa e spero che qualcun altro ti paghi di più per quel grumo da qui a due anni piuttosto che comprare qualcosa che ti aspetti per produrre reddito per te nel tempo.

In secondo luogo, vi sono costi di transazione associati all'investimento di metalli preziosi. Se acquisti oro fisico, c'è una società nel mezzo che guadagna. Lo comprano a prezzi all'ingrosso, lo trasformano in oro di qualità investment grade e lo vendono a prezzi al dettaglio. Ci sono potenzialmente costi di spedizione, e c'è un costo associato alla sicurezza e all'archiviazione, insieme al rischio di furto o smarrimento. Se invece investi in un ETF che detiene metalli preziosi, hanno un rapporto spese, che copre la sicurezza e tutti i costi amministrativi della gestione del fondo e del loro ammasso di metallo.

Quindi, non solo l'investimento tipico dei metalli preziosi non produce flussi di cassa e si basa invece interamente sul metallo che apprezza il prezzo, gli investitori iniziano a perdere a causa delle relative spese lungo il percorso.

Ci può certamente essere un posto per metalli preziosi fisici nel tuo patrimonio netto. Alcuni investitori lo usano come una copertura contro il rischio catastrofico, come il collasso di un'economia nazionale. Ma nel complesso, ci sono notevoli aspetti negativi.

Ecco perché la mia strategia per gli investimenti in oro e argento consiste nel tenere un mix eterogeneo di ETF oro e argento e di società di streaming / royalty in metallo prezioso. I dividendi delle società pagano i coefficienti di spesa degli ETF, in modo che il portafoglio abbia una copertura di metalli preziosi autosufficiente.

Il resto di questa guida discute i pro ei contro della detenzione di metalli preziosi sotto forma di 1) oro fisico e argento, 2) ETF e opzioni, o 3) minatori e società di streaming / royalty e spiega come affrontare la valutazione dell'oro e dell'argento .

Metodo 1) Oro fisico e monete d'argento / lingotti


Il metodo più antico per investire in oro e argento è solo comprare alcune monete o barre fisiche.

Il vantaggio dell'approccio fisico è che è il modo più sicuro e meno complesso di investire in oro e argento. Ne comprate da un venditore stimabile e lo tenete in un posto sicuro.

Tuttavia, inizia rapidamente a diventare più complesso di quello. Dove lo conservi e come lo tieni al sicuro?

Personalmente, penso che possedere alcune monete d'oro nascoste nella tua casa (e una busta con un po 'di soldi) sia una buona idea.

Abbiamo visto tutti aree colpite da devastazioni, sia economiche che meteorologiche, dove è bene avere a disposizione alcuni beni commerciabili. Non è sempre possibile fare affidamento su banche o reti di pagamento elettroniche per fornire i fondi necessari durante i periodi di crisi.

Qui non sto parlando di apocalissi di zombi; solo il tuo principale problema economico o catastrofe naturale.

Nel 2015, durante la crisi economica della Grecia, una corsa alle banche ha comportato ritiri limitati a 60 euro al giorno . Dovresti aspettare in lunghe file solo per ottenere una piccola somma di denaro.

Nel 2017, quando Puerto Rico fu devastata da un uragano e l'intero territorio era privo di energia, gli affari non potevano accettare le carte di credito e il denaro era necessario per tutto. Ma molte banche erano chiuse e altre stavano limitando i prelievi a $ 100 al giorno . Ancora una volta, c'erano banche di massa e una manciata di bancomat funzionanti.

Ecco perché avere un po 'di denaro fisico e oro nascosto per i momenti di emergenza non è una cattiva idea.

SilverGoldBull.com è un modo altamente rivisto e stimabile per ottenere alcune monete d'oro o lingotti.

Ma una volta che inizi a ottenere grandi quantità, non è sicuro conservare oro fisico e argento a casa tua. Se vuoi conservare di più, è importante archiviarlo offsite professionalmente con sicurezza. Questo viene fornito con tariffe regolari, che mangia fuori il vostro investimento.

Metodo 2) ETF e opzioni oro e argento


Il modo più semplice per investire in oro e argento è acquistare uno o più fondi negoziati in borsa (ETF).

Il vantaggio chiave è che sono estremamente liquidi e che puoi acquistarli o venderli nel tuo conto di intermediazione. Ciò consente un facile riequilibrio del portafoglio e un processo di acquisto / vendita economico e senza problemi.

Storicamente, questi erano costosi, ma stanno diventando più economici. Ecco le opzioni principali:

Oro:

SPDR Gold Trust (GLD), rapporto spese: 0,40%
iShares Gold Trust (IAU), rapporto spese: 0,25%
SPDR Gold MiniShares Trust (GLDM), rapporto spese: 0,18%
Argento:

iShares Silver Trust (SLV), rapporto spese: 0,50%
Man mano che gli ETF diventano sempre più comuni, la tendenza generale è che diventino meno costosi.

L'ETF SPDR Gold Trust (GLD), ad esempio, è stato fondato nel 2004 ed è costoso. Poi la versione di iShares uscì nel 2005 ed era un po 'più economica. Molto più tardi, nel 2018, SPDR è uscito con il loro GLDM ETF, che è ancora più economico.

Se c'è uno svantaggio, è che non hanno abbastanza l'atmosfera di "assicurazione catastrofe" che i lingotti fisici hanno. Questi ETF non sono riscattabili per oro e argento e non li hai fisicamente in mano. Quindi se c'è un'apocalisse zombi e i mercati diventano oscuri, sei sfortunato.

Un altro vantaggio è che puoi vendere opzioni su questi ETF per ottenere leva o reddito da loro.

Sono più propenso a vendere piuttosto che comprare opzioni, personalmente. Le opzioni call coperte o le opzioni put garantite in contanti su alcuni di questi ETF possono generare una discreta quantità di reddito.

Ecco la versione breve di come farlo:


Identifica un ETF che detiene il metallo desiderato, ad esempio iShares Silver Trust (SLV) o SPDR Gold Trust (GLD), che ha anche un mercato delle opzioni liquido.
Vendere opzioni put in contanti garantite per le azioni di quell'ETF ad un prezzo di esercizio inferiore al prezzo corrente di mercato.
Se le opzioni put scadono senza essere esercitate, mantieni i profitti dai premi dell'opzione e vendi di nuovo le put.
Se le opzioni put sono esercitate e ora possiedi le azioni dell'ETF, vendi le opzioni call coperte a un prezzo di esercizio più alto di quello che hai pagato per le azioni e al di sopra del prezzo corrente di mercato.
Continuare a vendere le chiamate coperte, fino a quando le opzioni saranno esercitate e le azioni saranno vendute.
Ricominciare e vendere di nuovo le opzioni di vendita garantite in contanti ad un prezzo di esercizio inferiore al prezzo corrente di mercato.
Mi riferisco a come tessere le opzioni . Ti intrattieni e esci dalle stesse azioni vendendo mette e chiama, raccogliendo i premi di opzione ad ogni passo. Questa strategia si traduce naturalmente in acquisti ripetuti piuttosto bassi, e nella vendita di guadagni piuttosto elevati e nella raccolta di opzioni lungo la strada.

Quando vendi un'opzione su un titolo o su un ETF, stai vendendo a qualcuno il diritto, ma non l'obbligo, di acquistare o vendere le azioni da / a te (a seconda che si tratti di una chiamata o di una put) ad un certo prezzo entro un certo periodo di tempo. E in cambio di ciò, l'acquirente di opzioni ti sta dando un premio in contanti in anticipo. Se non hai familiarità con questo, controlla le mie guide:


Metodo 3) Società minerarie 


Ci sono una varietà di società minerarie d'oro e d'argento su cui investire. Puoi anche investire in una manciata di ETF che detengono un paniere di minatori.

Il vantaggio dei minatori è che in teoria possono aggirare molti dei problemi legati all'investimento dei metalli preziosi. Mentre i metalli preziosi non producono flussi di cassa e costano denaro da gestire, i minatori producono flussi di cassa e spesso pagano dividendi.

Tuttavia, i minatori d'oro si levano contro l'oro. Mentre il prezzo dell'oro potrebbe raddoppiare o dimezzare per un periodo di diversi anni in casi estremi (da, ad esempio, $ 800 per oncia a $ 1,600 l'oncia, o viceversa), i prezzi delle miniere d'oro potrebbero salire o scendere di 5-10 volte.

Supponiamo che un minatore d'oro abbia un punto di pareggio del flusso di cassa libero di $ 1.000 / oncia, quindi quando l'oro è superiore a quel punto, hanno un flusso di cassa libero positivo. In termini semplici, se il prezzo dell'oro è attualmente di $ 1,100 / oncia, il minatore d'oro guadagna circa $ 100 / oncia in un flusso di cassa libero proficuo all'anno per ogni oncia che estraggono. Se il prezzo dell'oro salta a $ 1.500 / oncia e le spese per il minatore d'oro rimangono le stesse, fanno improvvisamente $ 500 / oncia in un flusso di cassa libero proficuo. I loro profitti sono saliti del 400% anche se il prezzo dell'oro è aumentato del 36%. Se l'oro scende a $ 800 / oncia, il minatore d'oro va in rosso e inizia a perdere denaro velocemente accumulando debito e cadendo a un prezzo azionario di fondo.

Se sei un investitore nell'oro stesso, puoi aspettare qualsiasi diminuzione del prezzo dell'oro.

Ma i minatori d'oro non sono così comodi; se l'oro rimane a basso prezzo a lungo, può andare in bancarotta prima che il prezzo dell'oro aumenti di nuovo. È certamente possibile che l'oro scenda per anni sotto i costi di sostegno all-in (AISC) per anni se per qualche ragione la domanda diminuisce, perché la produzione annuale equivale solo al 2% circa dell'offerta attuale di oro.

In altre parole, il mercato può rimanere irrazionale più a lungo di quanto i minatori possano rimanere solvibili.

Inoltre, i minatori d'oro non sono storicamente ben gestiti. Non tengono i costi sotto controllo e quindi tendono a perdere le punte più redditizie dei prezzi dell'oro. Spesso effettuano acquisti scadenti quando i metalli preziosi hanno un prezzo elevato, il che si traduce in una trappola del valore quando i prezzi tornano alla normalità. Come gruppo hanno una bassa proprietà di informazioni privilegiate e amministratori delegati che sono pagati molto in alto rispetto alle dimensioni delle loro aziende.

Di conseguenza, l'industria mineraria d'oro nel suo complesso ha avuto prestazioni ridicolmente cattive rispetto al metallo che stanno estraendo:

Come investire in grafico GDX Gold e Silver

Mentre ci sono alcune aziende di spicco come Randgold Resources che sanno come creare valore per gli azionisti, la stragrande maggioranza degli stock di miniere d'oro sono semplicemente pessime. Oggi molti stock di miniere d'oro sono inferiori a quelli degli anni '90.

Di tanto in tanto mi diletto in uno specifico minatore d'oro o d'argento (incluse le opzioni di vendita con loro per trarre profitto dalla loro volatilità), ma per la maggior parte sto alla larga da questo settore.

Compagnie di oro e argento


Quando si tratta di società di metalli preziosi, preferisco restare principalmente con compagnie di streaming e di regine d'oro e d'argento. Se stai valutando come investire in oro e argento, queste aziende valgono un aspetto serio.

Invece di gestire le miniere, le compagnie di streaming / royalty finanziano le miniere. Forniscono denaro contante per lo sviluppo di una miniera e, in cambio, una volta che la miniera è attiva, acquistano una certa quantità di oro e argento molto al di sotto dei prezzi di mercato o ottengono una percentuale della produzione.

In sostanza, una società di streaming / royalty gestisce un portafoglio di flussi esistenti e fa continuamente nuovi investimenti per acquisire flussi futuri.

I minatori d'oro e d'argento amano fare offerte di streaming / royalty perché se emettono un debito normale, rimangono bloccati a prescindere dal prezzo dell'oro o dell'argento. Tuttavia, ricevendo denaro in cambio di un accordo di streaming / royalty, il loro obbligo di streaming / royalty viene fatto leva sul prezzo del metallo che stanno estraendo. In altre parole, è come se i loro debiti andassero su e giù con il prezzo del metallo e con i loro profitti, quindi è meno rischioso per loro.

Per gli investitori, le società di streaming / royalty sono un modo meno rischioso e meno spinto per guadagnare dall'oro rispetto ai minatori reali. Inoltre, a differenza dei minatori, le società di streaming / royalty hanno storicamente sovraperformato il prezzo dell'oro. Ecco, ad esempio, la performance di Royal Gold, e non sono nemmeno le più performanti:

Come investire in grafico RGLD in oro e argento

Hanno anche pagato i dividendi per tutto il tempo, quindi il loro rendimento totale è superiore a quello mostrato.

Ci sono solo una manciata di società di royalties / streaming in metallo prezioso quotate in borsa.

Da un lato, ci sono i tre principali:

Franco-Nevada
Oro reale
Wheaton Precious Metals
Questi tre sono i più vecchi e hanno grandi portafogli di flussi / royalties attivi.

D'altra parte, ci sono diversi up-and-comers:

Osisko Gold Royalties
Sandstorm Gold
Metalla Royalty e Streaming
Metalli Maverix
Queste aziende sono più giovani e hanno una quota molto più ampia di potenziali flussi futuri in fase di sviluppo. Sono più rischiosi, ma se i loro investimenti funzionano, il loro potenziale rialzo è molto ampio.

Investimenti in oro 101- Usi e valutazioni
Ora che abbiamo coperto i modi in cui gli investitori possono investire in oro e argento, le prossime sezioni riguarderanno come valutarla.

L'oro è stato usato come valuta in molti luoghi del mondo per migliaia di anni.

A differenza della maggior parte dei metalli, è resistente all'ossidazione e alla corrosione, che gli consente di conservare il suo valore per millenni. È estremamente malleabile, molto bravo a condurre elettricità, ed è carino.

Circa l'85-90% della produzione di oro trova la sua strada in gioielli e lingotti e solo il 10-15% trova la sua strada nell'uso industriale e tecnologico. Ciò lo rende intrinsecamente più simile a una valuta che a una merce - il suo uso non diminuisce realmente durante le recessioni, e tende invece ad aumentare il prezzo in quei momenti in cui la paura e l'incertezza sono in aumento.

Tuttavia, una piccola porzione di oro viene utilizzata per un'ampia varietà di usi pratici. Ad esempio, come ingegnere elettronico in passato ho utilizzato contatti dorati per cavi ad alta prestazione e sistemi I / O, grazie alla combinazione di alta conduttività e forte resistenza alla corrosione.

Valorare l'oro

Il dibattito su cosa esattamente sposta il prezzo dell'oro, o su come valutarlo, è un punto di differenza filosofico ed economico tra esperti senza una risposta infallibile.

Il suo prezzo in un dato momento è determinato in parte da un'emozione pubblica (paura o fiducia economica), in parte dai tassi di interesse reali (poiché il denaro che guadagna i rendimenti degli interessi reali in una banca può essere più desiderabile che tenere oro che non produce flusso di cassa), in parte dall'inflazione o dall'inflazione futura percepita (rispetto alla quale l'oro detiene il suo valore molto bene), in parte dai costi energetici e altri costi associati con l'estrazione dal terreno (che può influenzare l'offerta e la domanda), ecc.

Ecco una tabella del prezzo annuale dell'oro di fine anno dal 1970:

Grafico dei prezzi dell'oro

Per la maggior parte della storia degli Stati Uniti dalla sua fondazione, un'oncia d'oro valeva circa $ 20, perché il denaro era definito da una quantità d'oro. Questo aumento è aumentato durante la guerra civile, ma è stato definito di nuovo non molto dopo. Nel post-Depressione degli anni '30, l'oro fu ridefinito a circa $ 35 l'oncia.

Alla fine, negli anni '70, l'oro fu sganciato dalla valuta statunitense, e da allora ha gonfiato il suo valore in dollari. Il prezzo più alto mai registrato è stato a metà 2011 quando ha toccato oltre $ 1.900 / oncia durante una bolla d'oro.

Quindi, c'è un modo per valutare l'oro in senso fondamentale?

I costi sostenuti all-in (AISC) delle compagnie di estrazione dell'oro misurano i costi parziali di vari minatori d'oro per produrre oro, e sono riportati per oncia. Se il prezzo dell'oro per oncia scende troppo vicino a questi valori, o scende sotto di loro, i minatori d'oro diventano non redditizi. Realisticamente diventano non redditizi al di sopra di quel livello, ma questo è un numero definito dal settore. AISC è una metrica pubblicata dal World Gold Council e riportata da varie società di estrazione dell'oro, pensata per aiutare a standardizzare la segnalazione delle operazioni minerarie. Ora è applicato anche ad altri metalli.

I minatori attualmente hanno AISC a meno di $ 1,000 / oncia, con i più bassi sotto $ 800 / oncia o a partire da $ 600 / oncia per specifiche miniere di massa. Ecco quanti soldi ci vuole per produrre un'oncia d'oro. Se il prezzo dell'oro scende a quello, i minatori d'oro non fanno soldi perché costa loro più soldi per produrre l'oro di quello che ottengono per venderlo.

Diverse miniere in tutto il mondo hanno costi operativi molto diversi. Gran parte dell'oro in Nord America è accessibile, e quindi più economico per il mio. Al contrario, gran parte dell'oro in Africa è profondo e quindi costoso per il mio. Inoltre, l'AISC include i costi delle spese generali per l'esplorazione e l'ufficio amministrativo e altre spese che, se necessario, possono essere temporaneamente ridotte affinché un minatore d'oro sopravviva a un periodo di bassi prezzi dell'oro. Alla fine, si può dire approssimativamente che il costo dell'estrazione dell'oro varia in un intervallo compreso tra $ 600 e $ 1,200 l'oncia al giorno d'oggi a seconda della miniera e in base a quali costi vengono inclusi nel calcolo.

La quantità di denaro necessaria per estrarre un'oncia d'oro è aumentata drasticamente nell'ultimo decennio. I prezzi dell'energia e del lavoro hanno inciso significativamente sui costi. Esplorare nuovi depositi in luoghi difficili, assicurare i permessi in mezzo a legittimi timori di danni ambientali e creare infrastrutture minerarie è un processo lungo e costoso. E man mano che i luoghi d'oro più facili vengono estratti, quelli che rimangono sono più duri e più costosi.

Inoltre, il punto di pareggio del flusso di cassa libero (FCF) tende ad essere più alto del 50% rispetto a AISC per oncia. Quindi, se un'azienda riporta AISC di $ 750 / oncia, in genere l'oro dovrebbe essere a circa $ 1.050 / oncia per segnalare un flusso di cassa libero positivo quell'anno. Naturalmente, anche questo varia da società a società in base a molte variabili, ma la regola generale qui è che AISC è una sotto-segnalazione di quanto costa profittare dell'oro a lungo termine. Un buon controllo di integrità consiste nel guardare occasionalmente 3 o 4 dei migliori produttori di oro e vedere se al momento hanno un flusso di cassa libero molto positivo come gruppo. Questo può darti un suggerimento sul fatto che l'oro sia sopravvalutato o meno.

Il punto è che l'oro ha una fascia di prezzo razionale. Se passa sotto i $ 1.200 l'oncia, i minatori d'oro meno efficienti possono iniziare a tagliare le operazioni, riducendo così la produzione globale di oro, il che aiuta a mantenere un piano naturale a quanto basso dovrebbe essere il prezzo dell'oro. Se dovesse andare sotto i $ 1.000, i minatori d'oro ancora più efficienti avrebbero problemi a essere redditizi. Non c'è un fondo duro per il prezzo dell'oro, ma più basso è il prezzo, più la produzione verrebbe ridotta, il che avrebbe un graduale effetto al rialzo sull'equilibrio tra domanda e offerta.

La quantità totale di oro accumulata cumulativamente dalla notte dei tempi è impossibile da misurare con certezza, ma è ampiamente citata come inferiore a 200.000 tonnellate, e in termini di volume inferiore a un cubo che è di 25 metri su ciascun lato. Questo è un piccolo volume d'oro per il mondo intero.

Il picco di scoperta per l'oro risale al 1995. Nonostante i maggiori costi spesi per i costi di esplorazione, l'industria non ha mai trovato tanto oro in un anno come in quell'anno, e questa è stata una chiara tendenza nelle classifiche delle scoperte. E ci vogliono circa due decenni per trasformare una scoperta d'oro in una miniera d'oro attiva a causa della difficoltà di ottenere i permessi di regolamentazione e il lungo processo di costruzione delle infrastrutture per costruire una miniera d'oro.

Per questo motivo, molti esperti del settore si aspettano che siamo al picco della produzione di oro proprio ora, durante il 2015-2020, perché siamo a circa 20-25 anni dopo quella scoperta di punta a metà degli anni '90, quando la produzione massima potrebbe arrivare online insieme a prezzi dell'oro moderatamente alti che giustificano la produzione.

Quindi, andando avanti, potremmo aver ridotto la produzione di oro.

Tuttavia, a differenza del petrolio, l'oro può essere riciclato e riutilizzato, poiché viene fuso e rimodellato in nuovi usi. Pertanto, la quantità totale di oro utilizzabile nel mondo continuerà probabilmente ad aumentare gradualmente, anche se la produzione annua rallenta.

L'AISC per oncia può e cambierà nel corso del tempo, così come il valore di oro del flusso di cassa libero, quindi un investitore deve prestare attenzione all'AISC segnalato dei migliori minatori d'oro e al flusso di cassa corrente per sapere dove si trova un prezzo ragionevole per l'oro dovrebbe essere. E, naturalmente, l'oro può effettivamente scendere ben al di sotto di questo prezzo del pavimento naturale. Ma a lungo termine, a meno che qualcosa non cambi radicalmente il valore economico dell'oro, dovrebbe rimbalzare al di sopra del prezzo necessario per estrarlo, e quindi qualsiasi calo significativo dovrebbe essere temporaneo, anche se "temporaneo" potrebbe significare diversi anni.

La quantità di oro estratto in tutto il mondo in ogni anno è inferiore al 2% del totale dell'oro fuori terra esistente nel mondo e l'oro non è utilizzato in modo significativo dall'industria. Quindi, se la domanda di oro cala, ci sono già scorte accumulate e la produzione potrebbe diminuire per anni.

L'analisi AISC e il flusso di cassa gratuito sulle società aurifere possono darci una buona comprensione di ciò che serve per estrarre l'oro, ma a causa dell'unicità dell'oro che viene accumulato più di altri materiali e serve più come valuta di riserva universale che industriale merce, potrebbe teoricamente scendere sotto l'AISC per un bel po 'di tempo, anche se quasi certamente non per sempre.

Se i minatori d'oro dovessero chiudere, l'offerta di oro esistente si stabilizzerebbe, anche se la popolazione umana e l'offerta di moneta di varie valute in tutto il mondo continuano ad aumentare. Se la produzione d'oro dovesse fermarsi per, diciamo, cinque anni a causa di prezzi insolitamente bassi, ci sarebbe circa il 10% in meno di oro nel mondo di quanto ci sarebbe stato se il settore minerario non si fosse mai fermato.

Al contrario, durante il periodo 2010-2013, i prezzi dell'oro sono entrati in una bolla locale quando hanno superato $ 1.400 l'oncia e sono passati a oltre $ 1.900 alla fine, prima di tornare indietro. Spot pubblicitari televisivi convincenti del pubblico ad acquistare oro fisico sono stati visti ovunque, e hanno anche iniziato a installare distributori automatici d'oro in alcune aree.

Quando l'oro ha una corsa così grande con molto entusiasmo, sii cauto. E quando i prezzi dell'oro superano di gran lunga i costi dell'estrazione dell'oro e quando le aziende dell'oro stanno segnalando miliardi di dollari in un flusso di cassa libero, sii cauto. Ma in tempi normali, quando l'oro ha un prezzo ragionevole o sottovalutato rispetto ai suoi costi di estrazione, spesso costituisce un investimento interessante.

L'oro spesso aumenta di prezzo poco dopo le correzioni del mercato, quando le azioni si riducono. Non c'è garanzia che questo sarà il caso ogni volta, ma poiché l'oro ha una rarità intrinseca, le persone spesso si rivolgono ad esso in tempi di volatilità e paura.

Avendo una piccola o moderata parte del tuo portafoglio destinata all'oro, il tuo portafoglio sarà probabilmente meno volatile di un portafoglio azionario completo. Quando le azioni diminuiscono, puoi vendere parte della tua posizione in oro (che probabilmente è apprezzata nel prezzo a quel punto) e comprare quelle azioni sottovalutate.

Tabella riassuntiva dell'oro

In quanto investitori a lungo termine con portafogli diversificati, non è necessario essere esatti per quanto riguarda il valore appropriato dell'oro. E in verità, non c'è modo di misurarlo prima.

Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è una stima di baseball; da notare se è notevolmente sottovalutato, approssimativamente equamente valutato o chiaramente sopravvalutato in base a una varietà di metriche.

Questa è la regola approssimativa che mi avvicino all'oro investendo con:

Tavolo AISC d'oro

AISC = Costo totale di mantenimento (per oncia)

FCF = Free Break Flow Breakeven Point (per oncia)

Grafico del prezzo dell'oro = prezzo dell'oro corrente rispetto ai prezzi storici dell'oro corretti per l'inflazione

("<" Significa meno di, "<<" significa molto meno di)

Visito spesso Macrotrends . Lo consiglio vivamente, perché puoi facilmente vedere informazioni gratuite su varie metriche storiche e su come sono cambiate nel tempo, come il prezzo storico dell'oro corretto per l'inflazione, il prezzo storico dell'oro corretto per l'inflazione, l'oro storico per - rapporto prezzo argento, lo storico rapporto prezzo oro / olio, il rapporto storico oro-prezzo-DOW, il rapporto storico oro-denaro, ecc.

Puoi determinare quali metriche sono più importanti per te quando valuti l'oro, per assicurarti che il tuo livello di esposizione ad esso corrisponda a ciò che percepisci come rischi.

Tassi di interesse

Come questo articolo descrive, i tassi di interesse reali prevalenti incidono significativamente sul prezzo dell'oro.

Il prezzo dell'oro è influenzato da più cose, senza una correlazione perfetta con nessuna cosa. Tuttavia, i tassi di interesse reali sono uno degli input principali che possono influenzare il prezzo dell'oro.

Il tasso di interesse reale è la differenza tra un investimento sicuro come un titolo del Tesoro e l'inflazione. Durante i periodi di tassi di interesse molto bassi, i rendimenti degli interessi dei conti di risparmio premium e dei Treasuries possono essere inferiori all'inflazione, il che significa che le persone che stanno risparmiando diligentemente stanno ancora perdendo potere d'acquisto. Al contrario, durante periodi di tassi più alti, i risparmiatori in quegli strumenti possono ottenere un rendimento reale rispetto all'inflazione.

L'oro è un'antica forma di denaro, qualcosa che immagazzina valore nel corso dei millenni tenendo il passo dell'inflazione delle valute legali, sebbene con una sostanziale volatilità.

Se i risparmiatori hanno la possibilità di detenere l'oro che tiene il passo con l'inflazione e mantiene il potere d'acquisto globale a lungo termine anche in caso di catastrofe, o detiene una valuta fiat che sta attualmente pagando tassi di interesse reali negativi (tassi che non tengono il passo con l'inflazione, perdendo così il potere d'acquisto), poi improvvisamente l'oro diventa piuttosto allettante. Una maggiore domanda di oro può portare a un aumento dei prezzi dell'oro.

D'altra parte, se i risparmiatori possono ottenere un tasso di interesse reale decente al di sopra dell'inflazione sui loro conti di risparmio e sulle obbligazioni sicure, allora l'opportunità di detenere oro diminuisce. Una minore domanda di oro può portare a una riduzione dei prezzi dell'oro.

L'oro, tuttavia, è anche influenzato dalla volatilità dei mercati. Quando gli investitori si spaventano, spesso si rivolgono all'oro e aumentano il prezzo. Pertanto, mentre i tassi di interesse svolgono un ruolo importante nella valutazione dell'oro, sono lontani dall'unica variabile coinvolta.

Pertanto, al momento di decidere quanto oro possedere (se esiste), le aspettative sui tassi di interesse reali futuri dovrebbero essere prese in considerazione.

Se si prevedono conti di risparmio e obbligazioni sicure per ottenere forti rendimenti reali, allora il prezzo dell'oro potrebbe essere in un momento difficile per un po '. D'altra parte, se pensate che i rendimenti reali da conti di risparmio e obbligazioni sicure non saranno grandi, allora l'oro potrebbe essere un buon posto per stanziare un po 'di soldi.

Tenendo conto dei tassi di interesse reali, i prezzi correnti dell'oro relativi ai prezzi storici dell'oro corretti per l'inflazione e se i minatori sono attualmente redditizi o meno, possono darti un'idea abbastanza precisa dell'eventualità che l'oro sia sottovalutato, valutato in maniera equa o sopravvalutato la sua utilità come investimento.

Investimenti e usi dell' argento


L'argento è il conduttore più elettricamente e termicamente di tutti i metalli, anche più del rame. Ma a differenza dell'oro, si appanna facilmente.

L'argento è utilizzato in quantità di tracce in quasi tutti i dispositivi elettronici là fuori e in molte altre applicazioni industriali, come nel vetro e nei pannelli solari, ed è più un metallo funzionale nella pratica che l'oro.

Sembra una cosa buona, ma quando una recessione colpisce e la produzione economica cala, la domanda industriale di argento cade e il prezzo dell'argento cade di solito. Ciò lo rende troppo correlato con le azioni per essere utile a questo scopo primario di offrire una protezione del portafoglio al ribasso. Questo vale anche per il platino e il palladio; generalmente diminuiscono di prezzo durante le recessioni come le azioni, perché vengono utilizzate nell'industria, come per i convertitori catalitici sulle automobili.

Le "buone" notizie sull'argento sono che è più volatile dell'oro. Ciò significa che gli investitori opportunisti possono guadagnare molto di più vendendo opzioni in argento ETF o minatori d'argento. Per gli investitori a lungo termine, la volatilità è una buona cosa.

In termini di valutazione dell'argento, puoi seguire un approccio simile a quello dell'oro. Presta attenzione all'attuale AISC di argento per oncia e confronta il prezzo corrente con il suo prezzo storico corretto per l'inflazione. Prendere anche nota dei tassi di interesse reali sugli investimenti sicuri.

Il rapporto oro-argento


Tornando indietro di migliaia di anni, l'oro era tradizionalmente valutato a 10-20 volte tanto quanto l'argento. Anche se ci sono state alcune anomalie temporanee, il rapporto è sempre tornato ad essere in quella fascia, se si guarda alla Grecia, a Roma, al Giappone, alla Cina o al Medio Oriente per un periodo di tempo sufficientemente lungo.

Durante i primi anni degli Stati Uniti e durante il regno di Napoleone in Europa, il rapporto prezzo era fissato a circa 15 a 1.

Durante il secolo scorso, però, il rapporto è stato in media di circa 50 a 1, che è di gran lunga superiore rispetto a migliaia di anni di storia globale. Ma nel secolo scorso, è variato tra 10 a 1 e 100 a 1. L'oro è volatile e l'argento lo è ancora di più.

Durante il 1980 e il 2011, quando l'oro raggiunse il livello più alto inflazionato nella storia moderna, l'argento aumentò ancora di più (rispetto al suo prezzo normale) e colmò il divario sotto il 15-a-1. Tuttavia, durante i periodi in cui sia l'oro che l'argento erano economici rispetto alle loro medie storiche, il rapporto dell'oro con l'argento aumentava di oltre 50 a 1, raggiungendo talvolta un picco fino a 100 a 1.

Anche negli ultimi 10 anni, il rapporto prezzo è variato tra 30 a 1 e 86 a 1. A partire da ora, il rapporto è 86-1. L'oro è storicamente sopravvalutato rispetto all'argento in questo momento, e l'argento non è molto più alto del suo AISC. Quindi, sono ottimista sull'argento.

È interessante notare che, sebbene l'argento sia circa 20 volte più abbondante nella crosta terrestre dell'oro, è molto meno di 20 volte più abbondante dell'oro fuori terra. Questo perché l'oro è accumulato dalle banche centrali e dai governi, mentre l'argento non lo è. Molto poco l'argento è di proprietà di quelle massicce istituzioni, ed è più disperso in elettronica, vetro, argenteria, gioielli, forniture mediche e altre cose. Gran parte di essa viene gettata via, quando windows ed elettronica vengono gettati via. Nessuno butta via oro in grandi quantità, però. È molto più difficile stimare la quantità di argento nel mondo, mentre c'è una stima di consenso piuttosto stretta per quanto oro c'è.

Se non altro, ciò giustifica il rapporto storico di circa 15 a 1. Ma, per una ragione o per l'altra, il prezzo dell'oro ha recentemente superato l'argento. Le loro forze di domanda e offerta sono governate da mercati diversi, e le loro caratteristiche e costi di estrazione sono diversi. Oggigiorno l'argento è spesso un sottoprodotto di altri tipi di mine.

Nei periodi in cui noti che l'argento è valutato o sottovalutato in termini di 1) prezzo storico aggiustato per l'inflazione, 2) rapporto oro-argento e 3) AISC attuale dell'argento (e le società argentate non fanno un sacco di soldi gratis flusso di cassa), ha senso avere un'esposizione all'argento.

Un'altra cosa da prendere in considerazione è che i veicoli elettrici hanno circa 3 volte tanto argento in loro come veicoli a motore a combustione. Poiché l'argento è pesantemente usato nell'elettronica, ci sono argomenti che la domanda dovrebbe aumentare considerevolmente nei prossimi decenni poiché i veicoli elettrici e gli elettrodomestici intelligenti si diffondono ovunque.

Al contrario, il platino è fortemente utilizzato nei convertitori catalitici di veicoli a combustione. Oltre un terzo di tutta la domanda di platino va ai convertitori catalitici. I veicoli elettrici non hanno convertitori catalitici. Pertanto, non sono molto interessato a investire in platino a causa di tendenze a lungo termine che potrebbero danneggiare la domanda.

Investment di Warren Buffett in Argento


L'oracolo di Omaha ha criticato le materie prime investendo con molte citazioni memorabili.

Il mio preferito deve essere questo:

L'oro viene scavato nel terreno in Africa o in qualche posto. Poi lo sciogliamo, scaviamo un altro buco, lo seppelliamo di nuovo e paghiamo le persone per stare in guardia a guardarlo. Non ha utilità. Chiunque guardasse da Marte si grattasse la testa.

È un fatto relativamente sconosciuto, tuttavia, che Buffett ha investito in argento una volta, nonostante tutte le sue critiche sugli investimenti in materie prime. E lo ha fatto con profitto.

In particolare, attraverso la sua società Berkshire Hathaway, ha acquistato circa 4050 tonnellate di argento durante un periodo tra il 1997 e il 1998.


Warren Buffett Silver Investment


Quando tutti gli altri acquistavano titoli tecnologici selvaggiamente sopravvalutati durante la Dotcom Bubble, Buffett stava invece comprando cose a buon mercato come titoli azionari e argento. Berkshire dichiarò ufficialmente che il motivo per l'acquisto era che, a causa delle caratteristiche di domanda e offerta dell'argento, si aspettavano che apprezzasse il prezzo. In altre parole, hanno giustamente pensato che fosse sottovalutato.

A causa del volume di argento acquisito nel corso di un anno, alcune persone lo hanno accusato di manipolare il prezzo dell'argento. La sua azienda lo vendette in seguito ad un prezzo più alto di quello per cui era stato acquistato, ed era un investimento redditizio.

Questo intero evento è principalmente solo un fatto divertente. Ma è un esempio di come, sebbene l'oro e l'argento non producano flussi di cassa, c'è ancora una parvenza di un modo per valutarli. Un investitore intelligente identificherà attività sottovalutate o a prezzi ragionevoli in tutti i tipi di aree diverse.

Conclusioni


Investire in oro e argento è utile perché i metalli preziosi sono una classe di attività separata da azioni e obbligazioni, e sono parzialmente non correlati e hanno i loro rischi e opportunità unici.

Ciò li rende particolarmente adatti per l'utilizzo nell'ambito della strategia di diversificazione del portafoglio. Esistono molti modi per investire in oro e argento e il metodo migliore può variare a seconda dei tuoi obiettivi.

Personalmente, perlopiù investo in ETF e società di streaming / royalty per il 5% di oro e argento nel mio portafoglio. Penso anche che possedere un paio di monete d'oro nascoste per le emergenze insieme a qualche soldo fisico non sia una cattiva idea.

https://finanza.prezzon1.com/2016/04/consigli-investimenti-piu-redditizi-2016.html
https://finanza.prezzon1.com/2016/12/carta-di-credito-prepagata-migliore.html
https://finanza.prezzon1.com/2018/03/10-migliori-azioni-da-comprare-nel-2018.html
https://finanza.prezzon1.com/2018/12/investire-in-oro.html
https://finanza.prezzon1.com/2016/10/azioni-da-comprare-oggi.html
https://finanza.prezzon1.com/2018/06/prestiti-online-migliori-e-peggiori.html
https://finanza.prezzon1.com/2018/06/trading-online-su-azioni.html
https://finanza.prezzon1.com/2016/11/fondi-comuni-lussemburghesi-cosa-sono-quotazione-tassazione-investire-conviene.htmlQuotazioni oro usato
Forbes 
Investopedia 
Goldinvestiments 
Financial Time 
Fool 

https://finanza.prezzon1.com/2019/01/reddito-di-cittadinanza-tutto-quello-che-devi-sapere.html

0 commenti:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.