domenica 13 maggio 2018

Filled Under:

Governo M5S Lega: Cosa Accade a Pensioni e Tasse

Cosa accade a pensioni e tasse con il Governo Gialloverde M5S - Lega. Di Maio e Salvini, quali novità porteranno all'economia italiana?
La coalizione politica italiana che prende forma 10 settimane dopo le elezioni inconcludenti di marzo ha fatto promesse economiche che sembrano incompatibili con le regole fiscali europee e sarà difficile, se non impossibile, da mantenere.
Questi includono tagli alle tasse per aziende e individui, l'aumento della previdenza sociale, l'annullamento di un aumento programmato delle imposte sulle vendite e lo smantellamento di una riforma delle pensioni del 2011 che ha nettamente innalzato l'età pensionabile.

Il matrimonio sigillato tra il Movimento a 5 stelle anti-establishment e la Lega di estrema destra fu visto come una prospettiva improbabile e preoccupante dalla maggior parte degli analisti prima che l'elezione del 4 marzo finisse in un parlamento appeso.

Gli avversari pre-elettorali hanno passato gli ultimi giorni a cercare di fondere i loro programmi molto diversi in un "contratto" di impegni politici reciprocamente accettabili. Quello che hanno in comune è che sono estremamente costosi.

A prima vista, i loro piani, che potrebbero includere anche una forma di valuta parallela, potrebbero spingere il deficit di bilancio molto al di sopra degli obiettivi concordati con l'UE, creando uno scontro con la Commissione europea e i partner italiani.

Governo M5S Lega: Cosa Accade a Pensioni e Tasse

Governo GialloVerde Di Maio - Salvini: cosa accadrà alle Nostre pensioni ed alle tasse



"Dovremo rinegoziare gli accordi dell'UE per fermare l'Italia soffocante", ha detto il leader della Lega Matteo Salvini sabato dopo una giornata di colloqui con il suo omologo a 5 stelle Luigi Di Maio.

La politica di punta di 5 stelle di un reddito universale per i poveri è stata costata circa 17 miliardi di euro ($ 20 miliardi) all'anno. Si stima che lo schema del marchio di fabbrica della Lega, un'aliquota fissa del 15% per le aziende e per i privati, riduca le entrate fiscali di 80 miliardi di euro all'anno.

Rottamare la riforma pensionistica impopolare costerebbe 15 miliardi di euro, altri 12,5 miliardi sono necessari per far fronte al previsto aumento delle tasse sulle vendite, e le parti stanno anche valutando la possibilità di stampare una nuova valuta speciale per pagare i debiti statali alle imprese.

"Se implementato, sarebbe il più grande scossone del sistema economico italiano nei tempi moderni", ha detto Wolfgang Munchau, capo del think-tank Eurointelligence di Londra.

Governo Salvini Di Maio: cosa accadrà all'economia italiana?


Alcuni dei negoziatori delle parti ora suggeriscono che un approccio più pragmatico probabilmente prevarrà, attuando le loro proposte pre-elettorali solo parzialmente e gradualmente. Di fronte alla delusione degli elettori, ogni gruppo sarà in grado di dire che è stato costretto a scendere a compromessi con il suo partner.

Anche così, non è ancora chiaro come tutto questo sarà in linea con gli impegni dell'Italia di ridurre il suo deficit di bilancio e il suo debito pubblico, che a oltre il 130% del prodotto interno lordo, è il più alto nella zona euro dopo la Grecia.

I crescenti segnali di un rallentamento economico renderanno ancora più difficile il compito del nuovo governo. La produzione industriale ha ristagnato nel primo trimestre e la fiducia delle imprese è scesa ad aprile a un minimo di 14 mesi.

Prima delle elezioni, 5 stelle e la Lega hanno entrambi accusato le norme fiscali dell'UE per la crescita cronica e l'aumento della povertà in Italia e hanno promesso di sfidare Bruxelles spendendo di più se fossero riusciti a entrare nel governo.

Ora stanno usando toni meno stridenti, e un funzionario a 5 stelle ha detto oggi che qualsiasi piano per sollevare il deficit di bilancio verrà prima discusso con Bruxelles in modo "cortese".

L'amministrazione uscente di centro-sinistra ha promesso che il disavanzo fiscale sarebbe sceso quest'anno all'1,6 per cento del PIL dal 2,4 per cento nel 2017, per poi scendere allo 0,8 per cento l'anno prossimo con un bilancio in pareggio nel 2020.


Il leader di 5 stelle Di Maio ha detto poco prima delle elezioni che avrebbe mantenuto il deficit all'1,5 percento, avendo in precedenza promesso di alzarlo al di sopra del tetto del 3 percento dell'UE per consentire spese supplementari per investimenti pubblici.

La sua ultima posizione non è ancora coerente con l'impegno dell'Italia nel bilanciare il suo bilancio, e anche in linea con la posizione più conflittuale della Lega.

"L'obiettivo di bilanciare il bilancio ha distrutto la nostra economia", ha detto il senatore della lega Alberto Bagnai, un economista euroscettico.

La Lega vuole aumentare il disavanzo al 2,8% quest'anno e al 3,0% nel 2020. Bagnai ha detto che saranno necessari negoziati per trovare un terreno comune sulla questione con 5 stelle.

COMMISSIONE UE "WEAK"


Wolfango Piccoli, co-presidente di Teneo Intelligence, ha detto che l'assunzione di Bruxelles sarebbe stata popolare tra gli elettori italiani, e il nuovo governo ha avuto poco da temere da una Commissione europea che "è molto debole e sta uscendo".

La Commissione, con solo un anno di mandato, "non può fare molto altro se non mettere le finanze dell'Italia sotto un controllo più approfondito, ei mercati non se ne preoccupano", ha affermato.

Finora, la reazione del mercato è stata attenuata in risposta a ciò che alcuni analisti hanno descritto prima delle elezioni come lo "scenario da incubo" di un governo a 5 stelle / lega.

Il divario tra i rendimenti dei titoli di riferimento italiani e l'equivalente tedesco più sicuro ha raggiunto il massimo in sette settimane la scorsa settimana per la notizia che un accordo era a portata di mano, ma si è ridotto nuovamente entro venerdì e non mostra alcun segno di sfuggire di mano.

Francesco Galietti, capo della politica di consulenza sul rischio politico del Sonar, ha descritto la nascente politica economica della coalizione come "un piatto piuttosto piccante", ma ha detto che gli investitori sono stati contenti di vedere che l'Italia stava riuscendo a formare un governo.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.