mercoledì 22 febbraio 2017

Fondi comuni lussemburghesi, cosa sono, quotazione, tassazione, investire conviene?

Prima di iniziare a parlare dei fondi comuni Lussemburghesi chiariamo cosa si intende per fondo comune di investimento. Vedremo se si tratta di un investimento redditizio, se conviene comprare questi fondi Lussemburghesi, quanto è la loro tassazione, le quotazioni, eccetera.
Per fondo comune di investimento ci riferiamo ad un istituto di intermediazione finanziaria il quale ai risparmiatori interessati ad investire propone prospetti basati sul loro profilo economico affinchè possano iniziare ad investire i propri risparmi nella speranza di far crescere in un certo lasso di tempo il loro capitale iniziale.

Esistono a grandi linee tre tipi di fondi comuni: 

  1. i fondi comuni domiciliati in Italia
  2. i fondi comuni domiciliati all'estero ma simili per tassazione agli italiani (né sono un esempio i fondi lussemburghesi storici) e infine gli 
  3. i fondi comuni esteri domiciliati all'estero come ad esempio i fondi lussemburghesi armonizzati.

Fondi comuni lussemburghesi, cosa sono, quotazione, tassazione, investire conviene?

"Fondi d'investimento lussemburghesi. Quotazione e tassazione".

La differenza nei tre tipi di fondo che abbiamo preso in esame è sopratutto nella tassazione, infatti mentre gli italiani e i lussemburghesi storici sono a risparmio gestito i fondi comuni esteri sono a risparmio amministrato.
 Quando parliamo di risparmio gestito, intendiamo i fondi che incorporano la trattenuta fiscale all'origine ovvero la quota di questi NAV (Net Asset Value ovvero metodo per valutare il rendimento azionario nel loro portafogli) incorpora il 12,5% sulle plusvalenze e i fondi in perdita incorporano le minusvalenze.
Per risparmio amministrato, intendiamo fondi che funzionano come i titoli azionari e cioè al disinvestimento paghi la trattenuta sulle plus o ricevi un attestato sulle minus.
A queste tassazioni vanno aggiunte le spese di commissione che poi sono quelle su cui si basa tutto il trucco dei fondi con domiciliazione estera infatti bisogna controllare scrupolosamente con quale frequenza calcolano e sottraggono le loro spese di commissione.

"Fondi d'investimento lussemburghesi. Perchè sono così famosi?"

Dal 2000 ad oggi si è avuta una crescita di quasi il 40% del patrimonio italiano investito in fondi round-trip o esterovestiti o come li abbiamo definiti fino ad ora lussemburghesi.
E se questa crescita era giustificata prima del 2011 in quanto nei paesi esteri si potevano trovare dei vantaggi fiscali e dei regolamenti più accoglienti dopo il 2011 non era più così, in quanto è venuta a mancare la differenza di tassazione e di trattamento fiscale e quindi anche i vantaggi per gli investitori si sono abbassati.
E allora perchè le banche continuano a proporre e a vendere questi fondi esteri?.
Molto semplice: perchè oltre i vantaggi che il consulente finanziario vi farà credere che porterà a voi un investimento in questi fondi in realtà sà benissimo che porterà vantaggi sopratutto alla banca per questo prima di fare un qualsiasi tipo di investimento bisogna informarsi e mai affidarsi a qualcuno che dice vuole fare i vostri interessi.

"Fondi d'investimento lussemburghesi. Convengono?"

Abbiamo detto che dal 2011 le normative e i regolamenti sulla tassazione sono diventati più equi ma le banche hanno continuato a vendere fondi esteri e il motivo è che il fondo estero deve sottostare alla vigilanza del paese in cui è domiciliato questo crea delle piccole ma notevoli differenze e cioè dei buchi nel sistema dove chi accresce i guadagni sono proprio gli istituti di intermedianza con le commissioni di performance o di incentivo.
Bisogna sapere una cosa molto importante: la Banca d'italia vigila e regolamenta i fondi italiani e impone di calcolare e prelevare le commissioni su lassi di tempo non inferiori ai 12 mesi, mentre sui fondi lussemburghesi Banca d'Italia vigila sulla commercializzazione e non sulla regolamentazione il che significa che i fondi esterovestiti prelevano commissioni su base trimestrale o anche mensile a discapito dell'investitore e ad arricchire le banche.
Per questo chi è interessato ad investire non avrà difficoltà a tutelarsi in quanto se vi recate in banca e vi viene proposto un fondo estero o esterovestito che vi viene presentato come loro, ma è di diritto lussemburghese chiedete al consulente come mai la collocazione è in Lussemburgo e non in Italia, ma sopratutto chiedete sempre delle spese di commissione.
Il mio personalissimo consiglio, è che se non siete sicuro nè ben informati è meglio evitare di investire alla cieca non vale la pena bruciare o comunque investire i propri risparmi in prodotti di cui non conosciamo nulla il primo investimento sta nell'informazione quindi informatevi.

Altre idee per investire soldi

 Fondi comune di investimento convengono?  ETF migliori  Fondi Comuni ad alto rendimento
 Investire in azioni nel 2017  Investire in opzioni binarie  Tassazione buoni postali
 Guadagnare online nel 2017  Come investire soldi nel 2017  Conseguenze Brexit
 Investire diecimila euro in buoni postali  Investire centomila euro  investimenti con tassi di interesse redditizi
 Investire in Enav  Migliori banche italiane  Equity tier 1 banche
 Comprare oro  Investire in Quadri d'autore  Investire in un B&B
 Investire pochi soldi e guadagnare  Comprare azioni Apple  Comprare azioni Inwit
 Comprare azioni industria bellica  Comprare Buoni postali  investimenti più redditizi
 Comprare azioni Ferrovia  Investire in Forex  Comprare azioni Volkswagen
 Comprare azioni Poste italiane  Comprare azioni Ferrari  Investire in immobili

Nessun commento:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.