martedì 3 luglio 2018

Filled Under:

Azioni Starbucks: Conviene Investire?

Starbucks è stato uno degli investimenti a lungo termine di maggior successo in America con rendimenti totali del 1643% negli ultimi 28 anni.
Tuttavia negli ultimi tre anni, una crescita drammaticamente più lenta ha causato il ristagno delle azioni, e una tempesta perfetta di fattori negativi li ha fatti precipitare di recente legati anche alla guerra commerciale innescata da Trump, che poi vedremo
Mentre l'azienda affronta numerose sfide nel suo mercato centrale statunitense, Starbucks gode ancora di diversi forti catalizzatori di crescita che dovrebbero consentirle di battere il mercato nel tempo.
Ciò è particolarmente vero, dato che l'attuale prezzo delle azioni probabilmente ridimensiona enormemente il realistico potenziale a lungo termine di EPS a due cifre e il dividendo della società.
Mentre ci sono molti rischi nel turnaround dell'azienda, le azioni ora appaiono altamente sottovalutate, facendo di Starbucks un interessante stock di crescita dei dividendi a lungo termine.
Azioni Starbucks: Conviene Investire?
(Fonte: imgflip )
La pietra angolare del mio portafoglio di dividendi per la crescita dei dividendi consiste nell'acquistare azioni di crescita di dividendi di qualità a prezzi abbattuti. In particolare, cerco aziende ben gestite con modelli di business solidi, team di gestione esperti e un buon track record di dividendi in costante aumento nel tempo.
Azioni Starbucks: Conviene Investire?
SBUX Total Return Price data di YCharts
Starbucks ( SBUX ) è uno degli investimenti a lungo termine di maggior successo nella storia degli Stati Uniti, generando un rendimento totale dell'1,643% negli ultimi 28 anni. Ciò equivale a un rendimento totale annuo del 20,0% rispetto al 9,1% di S & P 500.
quotazioni azioni starbucks
SBUX Total Return Price data di YCharts
Tuttavia, negli ultimi tre anni, Starbucks ha mal sottoperformato il mercato grazie alle preoccupazioni sul rallentamento della crescita nel suo mercato centrale degli Stati Uniti. Inoltre, il ritiro del leggendario CEO Howard Schultz, primo tra i migliori posti di lavoro e, più recentemente, del Consiglio di amministrazione, ha riacceso i timori che Starbucks abbia perso la strada e non sia più una buona crescita. Molti investitori temono addirittura che Starbucks possa essere una "trappola del valore", il che significa che le azioni continueranno a sottoperformare nel prossimo futuro.
Diamo un'occhiata a sette fatti cruciali che tutti gli investitori devono sapere su Starbucks oggi. Innanzitutto, esamineremo i vari rischi a breve e medio termine per gli sforzi di crescita dell'azienda. Ma ancora più importante scoprire perché Starbucks ha ancora diversi catalizzatori di crescita chiave che mi portano a credere che abbia un potenziale schiacciante a lungo termine. Infine, scoprite perché al prezzo depresso di oggi considero Starbucks un forte acquisto che potrebbe costituire un meraviglioso investimento per la crescita dei dividendi nei prossimi anni.

1. La crescita rallentata è il motivo per cui Wall Street odia Starbucks proprio ora

Starbucks gestisce 28.209 negozi in 76 paesi in tutto il mondo (500 aperti nel primo trimestre 2018) e serve 900 milioni di clienti all'anno. Oltre 17.000 (circa il 60%) di tali negozi sono negli Stati Uniti, che genera poco più della metà delle vendite totali dell'azienda. Starbucks ha lottato con l'indebolimento delle competizioni americane per diversi anni, continuando nei risultati del primo trimestre.
Mentre il management ha iniziato l'anno guidando per il 3% al 5% di crescita delle vendite nello stesso negozio (comps), nel primo trimestre i risultati sono stati più leggeri del previsto in tutti i mercati ad eccezione di Cina e Asia Pacifico. La Cina è rimasta l'unico punto di forza, con una crescita del 4% in più e ora rappresenta circa il 13% delle entrate totali. Tuttavia, ciò che preoccupava gli analisti è che la crescita dei comps è stata determinata esclusivamente da prezzi più elevati, con una crescita del traffico dei clienti piatta o negativa. Inoltre, le composizioni cinesi, pur forti per gli standard del settore, erano la metà di quelle del 4 ° trimestre 2017. Starbucks afferma che le deboli composizioni cinesi sono state causate da problemi di consegna online associati ai suoi sforzi in corso per potenziare i suoi servizi di ordinazione e consegna mobili in quel paese (un driver chiave della crescita della Cina passata). Entro la fine dell'anno,
Parte del problema negli Stati Uniti stava cambiando i gusti dei consumatori, tra cui un forte calo delle bevande refrigerate come il famoso Frappuccino di Starbuck e zucchero. Starbucks aveva creduto che le scelte di bevande fredde potessero aiutare a espandere la propria base di mercato, ma dal 2015 le vendite di Frappuccino sono calate del 15%, incluso il 3% nell'ultimo anno. Secondo il CEO Kevin Johnson, questa è una tendenza del settore causata da consumatori più attenti alla salute.
metrico
Risultati 1 ° trimestre 2018
La crescita dei ricavi
14%
Crescita EPS
4%
Crescita di EPS rettificato
18%
Crescita del flusso di cassa gratuito TTM
-6%
FCM TTF / Crescita della quota
-2%
Crescita del dividendo (YOY)
44%
(Fonte: uscita guadagni, Gurufocus)
In tutta onestà, l'azienda è riuscita a registrare una crescita straordinaria del 14%. Il 3% di questo è stato da luglio 2017, $ 1,3 miliardi di buyout della sua joint venture in East China, che gli ha dato il pieno controllo di 1.300 negozi cinesi. Tuttavia, grazie a ingenti spese di ristrutturazione, la crescita del fatturato della società è stata di gran lunga meno impressionante. L'EPS è cresciuto solo del 4%, il tutto a causa di una riduzione del conteggio delle azioni del 4% nell'ultimo anno. Nel frattempo, il flusso di cassa libero, che in definitiva finanzia il dividendo, in realtà è diminuito del 6%. Tra l'altro, l'utile rettificato (che esclude i costi di ristrutturazione che sono temporanei) è aumentato del 18% e la dirigenza pensa ancora di poter raggiungere una crescita dell'utile rettificato del 17% quest'anno.
L'altra buona notizia per Starbucks è stata che il management ha aumentato il dividendo del 20%, per la seconda volta negli ultimi 12 mesi. Ciò significa un aumento del 44% YOY del pagamento, parte del programma di ritorno di capitale da 25 miliardi recentemente annunciato , che si svolgerà fino alla fine del 2020.
Ma il lato negativo di questo annuncio è che è arrivato anche nello stesso momento in cui Starbucks ha abbassato la sua guida alle comp per il prossimo trimestre, a solo l'1%, la sua crescita più lenta in nove anni . Peggio ancora, i comps in Cina dovrebbero essere piatti al negativo a causa dei problemi di distribuzione delle consegne online in corso. Kevin Johnson, l'amministratore delegato della società, è arrivato persino a dire "la nostra recente performance non riflette il potenziale del nostro marchio eccezionale e non è accettabile ". Dato che ciò significa che Starbucks difficilmente raggiungerà la fascia più bassa della precedente guida (dal 3% al 5% di comps nel 2018), e potrebbe persino mancare la guida rettificata per l'intero anno per l'intero anno (già ridotta del 4%) , è difficile discutere con quella valutazione.
Tuttavia, il problema per Starbucks va oltre il semplice indebolimento della crescita dei comps negli ultimi anni.

2. I recenti cambiamenti della gestione hanno il mercato ribassista pure

Uno dei grandi timori degli investitori è che Starbucks senza Howard Schultz non sarà in grado di crescere a lungo termine. Questa è una preoccupazione comprensibile dato che l'ultima volta che Shultz si è ritirato, l'amministratore delegato sostitutivo Jim Donald "ha annacquato il marchio ", secondo un memorandum Schultz del 2007.
Estendendo le posizioni Starbucks e perdendo l'attenzione sul core brand dell'azienda (come una casa lontano da casa), rivali come McDonald's ( MCD ) sono stati in grado di fare grandi progressi nel mercato del caffè premium e rubare quote di mercato. Sotto Donald, anche Starbucks è diventato gonfio di costi operativi e amministrativi molto più alti che Schultz ha dovuto cambiare con $ 581 milioni in tagli di costi quando ha riconquistato il ruolo di CEO nel 2008.
Perdere Schultz come CEO nell'aprile 2017 ha riportato un sacco di brutti ricordi per gli investitori Starbucks da lungo tempo. La loro ansietà fu accentuata solo quando Schultz annunciò che avrebbe lasciato il presidente del consiglio il 26 giugno. Il suo sostituto, Mike Ullman, ex amministratore delegato di JC Penney ( JCP ), non ha immediatamente riempito gli investitori con la fiducia data la lunga storia di declino in quel rivenditore in difficoltà.
Poi, il 28 giugno, le azioni sono crollate di quasi il 3% sulla notizia che il direttore finanziario Scott Maw si sarebbe ritirato alla fine di novembre, per motivi inspiegabili. Maw era stato CFO per quattro anni, e alcuni investitori probabilmente sentono che la sua improvvisa partenza potrebbe essere l'equivalente di topi in fuga da una nave che affonda.
E se la crescita in difficoltà negli Stati Uniti, in Europa, nel Medio Oriente e in Africa (EMEA) e i significativi cambiamenti di gestione non fossero sufficienti, Starbucks dovrà affrontare anche altre sfide di crescita che sono incentrate sul suo modello di business principale.

3. I principali rischi per il modello di business non aiutano entrambi

Oltre a tutte le sfide che affronta con il suo mercato centrale e il recente turnover del management, Starbucks affronta anche diverse sfide nel suo modello di business.
Ad esempio, c'è il potenziale impatto che il suo marchio può trarre da incubi PR come quello che è accaduto di recente a Philadelphia. Due uomini afroamericani sono stati arrestati (e trattenuti per nove ore) perché erano seduti in uno Starbucks senza comprare nulla (stavano aspettando un amico). Sono stati arrestati per sconfinamento e Starbucks ha risposto con la chiusura di 8.000 negozi di proprietà statunitensi il 29 maggio per l'allenamento di pregiudizio razziale.
Howard Schultz, come uno dei suoi ultimi atti come presidente, ha annunciato una nuova politica aziendale che i negozi sarebbero aperti a tutti, anche se non hanno comprato nulla. Tuttavia, questo ha portato a preoccupazioni sia da parte dei clienti che degli analisti che potrebbe portare a grandi quantità di bighellonare da parte dei tossicodipendenti e dei senzatetto. La società ha dovuto chiarire in una dichiarazione sul Wall Street Journal che "i comportamenti distruttivicome il fumo, l'uso di droghe, il sonno e l'uso inappropriato del bagno non sono permessi. "Naturalmente, spetterà alla gestione di ogni negozio usare il buon senso per bilanciare questa nuova politica e mantenere l'atmosfera accogliente del negozio che è stata Tale componente fondamentale del precedente successo della società è che, secondo Fortune Magazine, Starbucks è la quinta società più ammirata al mondo e mi aspetto che questo scandalo non influenzi la crescita a lungo termine dell'azienda.
Inoltre, non possiamo dimenticare che mentre Starbucks ha un sacco di potere di determinazione dei prezzi, i suoi margini saranno comunque influenzati dai costi delle materie prime, in particolare i prezzi del caffè. La sua sensibilità alle materie prime è inferiore rispetto alla maggior parte dei suoi concorrenti a causa della catena di approvvigionamento più ampia e diversificata del mondo. Tuttavia, alla fine della giornata, anche il caffè specializzato è una merce sulla cui gestione dei prezzi non ha potere.
Quindi non possiamo dimenticare che con quasi la metà delle entrate provenienti dagli Stati Uniti (e in rapida crescita grazie alla Cina), Starbucks ha un sacco di rischi valutari.
Grafico azioni starbucks storico
^ Dati DXY di YCharts
Quando il dollaro USA apprezza rispetto alle valute locali (come sta facendo adesso), le vendite estere di Starbucks si traducono in un minor numero di dollari USA, creando crescenti venti contrari. Poiché i tassi di interesse USA continuano a salire più velocemente di quelli nell'UE, nel Regno Unito e in Giappone, è possibile che il dollaro continui a rafforzarsi. Quanto di un impatto possono avere le fluttuazioni valutarie? Per esempio, nel segmento della società in Europa, Medio Oriente e Africa o nell'area EMEA, i ricavi nel primo trimestre del 2018 sono aumentati del 15% in valuta locale, mentre la conversione valutaria negativa ha ridotto il 4% in dollari USA.
Infine, se gli Stati Uniti e la Cina finiscono in una guerra commerciale in piena regola, Starbucks potrebbe essere colpito duramente. Questo perché è possibile che il sentimento anti-americano nel mercato di crescita più importante di Starbucks (più su questo in un po ') potrebbe far sì che i suoi componenti asiatici continuino a indebolirsi fino a quando il conflitto commerciale dura.
E anche se evitiamo una guerra commerciale, aumentare la concorrenza è sempre una preoccupazione. Ciò è particolarmente vero se Starbucks finisce per vedere una crescita dei comps più lenta o addirittura piatta in Cina. Questo perché quando hai una quota di mercato del 75%, è difficile basarsi su questo. In effetti, il successo che Starbucks ha avuto in Cina ha stimolato una maggiore competizione, anche da parte di un esercito di piccoli stabilimenti di caffè premium. Nel frattempo, negli Stati Uniti, l'aumento della concorrenza da parte di un risorgente McDonald's e di un Dunkin 'Brands in espansione ( DNKN ) significa che Starbucks rischia anche di perdere quote di mercato e potenzialmente di nuovi negozi che si cannibalizzano a vicenda. Ciò è particolarmente vero se il suo marchio forte colpisce, ei clienti statunitensi decidono di non essere disposti a pagare i prezzi superiori del 38% Starbucks addebita, in media, rispetto ai suoi rivali statunitensi.

4. Starbucks ha un solido piano di turnaround per gli Stati Uniti e un grande team di gestione per eseguirlo

In definitiva, la chiave per il successo dell'investimento a lungo termine si riduce a un team di gestione della qualità. Dopotutto, gestire un'impresa globale è mostruosamente difficile. Inoltre, come stiamo vedendo ora, adattarsi alle mutevoli condizioni del settore non è facile, e quindi richiede una leadership competente. Con Schultz ormai andato per sempre, gli investitori devono avere fiducia che Starbucks è in buone mani. Fortunatamente, sono fiducioso che il CEO Kevin Johnson e il nuovo presidente Mike Ullman siano le persone giuste per portare Starbucks in un futuro più luminoso.
Il curriculum di Mike Ullman a JC Penney è in realtà eccellente. Quando ha preso il posto del fallito CEO Ron Johnson, ha dimostrato di essere disposto ad abbandonare strategie fallite e fare grandi cambiamenti strategici . In altre parole, Ullman è un veterano di successo nel mondo del retail, esattamente il tipo di presidente di cui la società ha bisogno in questo momento.
Nel frattempo, Kevin Johnson, CEO di Starbucks, è stato direttore per sette anni e COO per due anni, prima che Schultz si ritirasse dal primo posto. È stato determinante nell'esecuzione degli sforzi di espansione internazionale di Schultz, anche in Cina. Inoltre, Johnson ha molta esperienza in tecnologia, avendo trascorso 21 anni come dirigente in Microsoft ( MSFT ) e Juniper Networks (NYSE: JNPR ). Perché questo importa? Perché la gestione ha un piano di risanamento in quattro fasi. Uno che è fortemente focalizzato sulla buona integrazione della tecnologia.
previsione azioni starbucks
Il primo passo nel turnaround è l'utilizzo migliore delle sue potenti applicazioni digitali per migliorare il throughput e le vendite nello stesso negozio. Ad esempio, attraverso l'iniziativa del volano digitale (uso di programmi app e premi), Starbucks ha aumentato il suo programma My Starbucks Rewards del 13% nell'ultimo anno a 15 milioni di membri. Questo programma include carte regalo prepagate Starbucks e l'app mobile della società, popolare e ben accolta. Uno che consente ai clienti di localizzare, ordinare e pagare gli ordini online e ritirare presso il negozio senza dover attendere in coda. In futuro, i piani di gestione implementeranno tre ulteriori iniziative digitali tramite questa piattaforma. Ciò include l'utilizzo delle abitudini di acquisto degli utenti esistenti per adattare la pubblicità a ciascun singolo utente. In altre parole, marketing più specifico di nuove offerte e offerte che dovrebbero incrementare le vendite.
Il successo del programma Starbucks Loyalty Reward (integrato con la funzionalità Mobile Order & Pay) può essere visto dal fatto che i suoi membri rappresentano solo il 12% delle transazioni, ma ha generato il 39% delle vendite, indicando volumi di transazione media più alti per membro. Il management crede che raddoppiando questa piattaforma digitale si possano incrementare i Comps del 2019 US dell'1% al 2%.

Per aiutare a incrementare le vendite da parte di membri non ricompensati, Starbucks ha iniziato a raccogliere e-mail dai suoi visitatori americani occasionali che rappresentano circa il 60% delle vendite in questo paese. Alcuni hanno sottolineato che le complicate opzioni di menu di Starbucks potrebbero danneggiarlo con questi clienti. Negli ultimi 90 giorni, Starbucks ha ottenuto 5 milioni di e -mail di membri senza premi e si aspetta che tale cifra cresca rapidamente. Secondo Rosalind Brewer, il COO della società, negli ultimi 12 mesi, solo il 25% dei membri non premiati erano a conoscenza di nuove offerte o promozioni di prodotti. Questo è paragonato al 50% per i membri dei premi.
Poiché i membri non-ricompense rappresentano oltre il 50% del traffico pomeridiano (i tempi di vendita più deboli dell'azienda), il management ritiene che un marketing più personalizzato per questi clienti sia una strategia fondamentale per incrementare la crescita dei Comps negli Stati Uniti. Ciò include l'offerta di menu digitali dettagliati che aiutano i clienti meno abituali a comprendere meglio la propria offerta di prodotti. Fondamentalmente, il turnaround americano di Starbucks dipende in gran parte dall'aumento della praticità e della personalizzazione (come con coupon unici e happy hour personalizzato) della sua esperienza cliente.
previsione azioni starbucks

Parte di questa strategia di personalizzazione si concentrerà sull'offerta di bevande salutari e alimenti, come i tè, che continuano a crescere molto forte. O, per dirla in un altro modo, Starbucks sta cambiando i tempi per ottenere "tendenza" con una maggiore domanda da parte dei consumatori di cibi e bevande più salutari.
La seconda parte del turnaround prevede il raddoppio su ciò che lo ha reso famoso, un'esperienza premium che i clienti sono disposti a pagare per extra. Ad esempio, Starbucks prevede di espandersi in 30 roaster superpremium nei prossimi anni, che includeranno i panifici e i caffè di Princi. Questi si concentreranno sui prodotti da forno di alta gamma del maestro panettiere Rocco Princi.

Ora si dovrebbe notare che questa non è la prima spinta dell'azienda nei panifici. Ha speso $ 100 milioni nel 2012 per acquisire La Boulange, e poi ha chiuso tutti i negozi nel 2015. Tuttavia, come Darren Tristano, vice presidente esecutivo della società di consulenza ristorante Technomic, ha spiegato con un'intervista ad Adweek:
"Ma se si guarda indietro all'inizio, non sembrava proprio che avremmo visto crescere la Boulange, sembrava che avrebbero imparato da essa ." - Darren Tristano
Infatti, Starbucks ha una ricca storia di sperimentazioni con nuovi concetti, tra cui il concetto di Starbucks Evening 2010 di Howard Schultz, che comprendeva: birre premium, cibi raffinati e offerte di vino. Mentre alla fine non ha funzionato, ogni volta che Starbucks sperimenta concetti premium, impara cosa funziona e cosa no. E sembra che Starbucks abbia effettivamente decifrato il codice in termini di concetti super premium. Ad esempio, il negozio originale di Seattle Roastery, aperto nel 2016, ha un prezzo medio del biglietto quattro volte superiore a quello del negozio Starbucks medio .
Alla fine del 2017, Starbucks ha aperto il suo secondo Roastery a Shanghai (se ne contano più di 600 in totale). Offre non solo caffè super premium, ma anche prodotti da forno Princi e un tea bar, su misura per i gusti culturali cinesi. Starbucks sta segnalando lunghe code di più ore fuori dalla porta per questo negozio, con prezzi medi dei biglietti di circa il triplo rispetto alla normale posizione di Starbucks cinese.
Poi c'è l'altro concetto di fascia alta dell'azienda, la Reserve Bar. Questo sarà dove Starbucks offre caffè superpiatti di altissima qualità preparati con tecniche speciali che spesso vendono al dettaglio per $ 10 a $ 12 per 12 once di servizio.

Ora Starbucks sta seguendo un approccio molto graduale sia per i Roasteries che per i Reserve bar. Ad esempio, oggi ci sono solo due Roasteries aperti con altri quattro da aprire nel 2019. La società progetta per il concetto Roastery di rappresentare flagship store globali con circa 20-30 aperture nel lungo periodo. Al momento è aperto solo un negozio di riserva con altri da sei a dieci che verranno aperti nel 2018. I piani di gestione analizzano attentamente i migliori principi in ciascuno, prima di estenderli in modo più ampio nei prossimi anni. Ciò significa che probabilmente non vedremo alcuna crescita importante tra questi concetti per diversi anni.
Tuttavia, la società ha in programma di aprire alla fine circa 1.000 caffè di riserva, che includono prodotti da forno Princi, nei prossimi anni. Ciò consentirà a Starbucks di diversificare la propria attività rispetto ai caffè premium e di rafforzare il proprio business alimentare, che rappresenta circa il 22% delle vendite negli Stati Uniti in questo momento e circa l'1% delle composizioni. Naturalmente, non vi è alcuna garanzia che questi nuovi concetti funzioneranno. Questo perché, mentre Starbucks si è dimostrato molto disposto a sperimentare in passato con concetti non basati sul caffè, il suo track record non è così eccezionale. Ad esempio: Evolution I succhi di frutta fresca, le panetterie di La Boulange e le sale da tè Teavana hanno finito per fallire. Ma dato che Business Insider stima che il Cafe di riserva medio generi $ 3 milioni di vendite annuali, più del doppio rispetto ai normali negozi, sembra che questo nuovo concetto altamente scalabile sembri un successo. Almeno nelle 185 sedi attualmente aperte in tutto il mondo (150 di quelle in Cina).
Poi c'è la terza tappa del turnaround americano di Starbucks, che è fortemente focalizzato sul controllo dei costi. Per prima cosa, Starbucks ha ammesso che il suo mercato statunitense è molto concentrato. Questo è il motivo per cui prevede di triplicare le chiusure dei negozi statunitensi (quelle meno redditizie), da 50 all'anno a 150. Ciò significa che Starbucks cercherà di evitare la cannibalizzazione dei negozi chiudendo circa l'1% delle sue operazioni peggiori ogni anno. Si noti, tuttavia, che Starbucks non crede che l'America sia saturata, in quanto prevede di aumentare il suo numero totale di negozi negli Stati Uniti del 5% nel 2018 e del 3% nel 2019 (crescita più lenta a causa della chiusura dei negozi).

In altre parole, il piano aziendale per il numero di negozi negli Stati Uniti è quello di ottimizzare e ottimizzare, ottenendo comunque una crescita positiva. La chiave si concentrerà sui mercati statunitensi che sono meno densamente popolati con le sedi Starbucks esistenti, per minimizzare il rischio di cannibalizzare le vendite dai negozi esistenti.

La società prevede inoltre di tagliare notevolmente i costi generali e amministrativi. Ciò significa razionalizzare la forza lavoro e la catena di approvvigionamento. Nel 2018, la società prevede di ridurre i suoi costi operativi annuali di $ 280 milioni all'anno. Come solo un esempio di come Starbucks prevede di raddoppiare le operazioni lean, la società stima che i rifiuti alimentari costino circa $ 500 milioni all'anno. Nei prossimi 18 mesi, la direzione prevede di ridurre tale percentuale del 15%, per poi continuare a ridurla nei prossimi anni. Starbucks sta inoltre assumendo una società di consulenza esterna per incrementare questi risparmi sui costi nei prossimi anni e nella conferenza del prossimo trimestre fornirà informazioni più dettagliate.
Inoltre, la direzione dice che intende potenzialmente concedere in franchising (licenza) alcuni negozi selezionati, vale a dire venderli a operatori terzi che saranno incaricati di coprire le spese generali delle operazioni giornaliere. Ciò ridurrebbe notevolmente i costi fissi di Starbucks, che verrebbero sostituiti da un flusso di margine molto più elevato di entrate derivanti dalle royalty. Mentre una tale mossa potrebbe significare un calo delle entrate complessive, è l'approccio che McDonald's ha fatto con grande successo negli ultimi anni. Tuttavia, Starbucks prevede di essere altamente selettivo nel suo approccio al negozio autorizzato. In particolare, prevede di mantenere la proprietà delle sedi nei suoi mercati più grandi, perché queste sono quattro volte più redditizie e sedi di licenze, grazie alla sua capacità di conservare tutti i profitti.
comprare azioni starbucks conviene?
(Fonte: presentazione dell'investitore Starbucks)
Azienda
Margine lordo
Margine di operatività
Margine netto
Margine FCF
ROIC
Starbucks
58,3%
14,2%
10,9%
11,7%
34,7%
Media del settore
56,6%
5,1%
2,8%
N / A
7,5%
(Fonti: Morningstar, Gurufocus, CSImarketing)
Ma non possiamo dimenticare che, nonostante i costi di ristrutturazione abbiano ridotto del 4,9% il margine operativo nel trimestre precedente, Starbucks rimane una delle società più redditizie del settore. Ad esempio, il margine operativo della società (che gli analisti prevedono di raggiungere dal 21% al 22% nei prossimi anni) è già tre volte la media del settore, anche con elevati costi di ristrutturazione. Nel frattempo, il margine netto (non rettificato per la ristrutturazione) è oltre tre volte superiore a quello dei suoi pari. E se ti chiedi della qualità del team di gestione, considera il rendimento del capitale investito o ROIC. Questo è un buon proxy per l'allocazione del capitale e la cifra altissima di Starbuck indica che la c-suite sta allocando molto bene il capitale degli azionisti. In altre parole, Starbucks '
La quarta e ultima parte del piano di turnaround è l' accordo di licenza da 7,2 miliardi di dollari con Nestle ( OTCPK: NSRGY ) che Starbucks chiama Global Coffee Alliance. Questo darà a Nestle i diritti esclusivi globali per commercializzare, vendere e distribuire i marchi Starbucks, Teavana, VIA e altri Starbucks. Starbucks continuerà a fornire questi prodotti, creando un flusso di entrate ricorrenti che compenserà il piccolo impatto immediato sulle entrate. Questo accordo ha lo scopo di aiutare l'azienda a concentrarsi maggiormente sulle sue posizioni principali, piuttosto che diluire i suoi sforzi con il tentativo di vendere prodotti di marca nei negozi di alimentari.
Tuttavia, i vantaggi strategici di questo accordo si adattano perfettamente alla strategia di crescita internazionale a lungo termine del management. Questo perché, secondo Kevin Johnson, le vendite di beni di consumo sono un amplificatore di marca. Nestle vende beni confezionati al consumo in 189 paesi in tutto il mondo, quasi triplicando la portata di Starbucks. In effetti, l'accordo Global Coffee Alliance significa che i prodotti a marchio Starbucks aumenteranno i loro punti di distribuzione di vendita di cinque milioni entro pochi mesi.
Ciò significa potenzialmente che, mentre Nestlé espande le sue vendite di prodotti a marchio Starbucks all'estero, Starbucks otterrà l'equivalente della pubblicità gratuita mentre continua ad espandersi oltreoceano. Ciò potrebbe tradursi in migliori offerte nel suo attuale mercato EMEA, che è stato un duro da rompere per la società. In effetti, la direzione si aspetta che questo accordo aumenti l'EPS entro la fine del 2020 (anno fiscale 2021). Ciò è in parte dovuto al fatto che Starbucks prevede di ottenere circa 5 miliardi di dollari dall'affare e prevede di utilizzare i proventi per finanziare parte del suo ambizioso programma di ritorno di capitale da 25 miliardi di dollari entro il 2020.
Complessivamente, grazie al piano strategico di turnaround, il management rimane fiducioso nei suoi obiettivi di crescita a lungo termine di:
  • Compensi globali dello stesso negozio del 3% al 5%
  • Elevata crescita del fatturato a una sola cifra
  • Guadagni a due cifre e crescita del flusso di cassa per azione
Come parte di tale piano a lungo termine, Starbucks prevede di continuare ad aprire molti nuovi negozi, inclusi 2.300 nel 2018. Ciò dimostra che mentre l'espansione del mercato statunitense può essere limitata, il resto del mondo offre ancora una lunga pista di crescita per l'azienda .
Se il management riuscirà a raggiungere questi obiettivi nei prossimi anni, gli investitori Starbucks beneficeranno sia della rapida crescita dei dividendi sia del significativo apprezzamento delle quotazioni azionarie. E grazie al motore di crescita più forte della compagnia, la Cina, ci sono buone ragioni per credere che Starbucks raggiungerà quegli obiettivi di crescita a lungo termine.

5. La Cina è il catalizzatore della crescita principale

La classe media cinese dovrebbe raddoppiare nei prossimi cinque anni a circa 600 milioni, che rappresentano quasi il doppio della popolazione complessiva degli Stati Uniti.
investire in azioni starbucks conviene?

Per anni, la Cina è stata il mercato in più rapida crescita della società, con la direzione che afferma di aver infranto il codice per la crescita a lungo termine. In effetti, la quota di mercato di Starbucks nel caffè cinese è di circa il 75%, rispetto al secondo posto di McDonald's al 10%. Oggi, Starbucks ha aperto 3.200 negozi nelle più grandi 141 città della Cina. Nell'ultimo trimestre, le vendite cinesi sono cresciute del 54% e il 13% ha confermato l'acquisizione del negozio cinese del 2017. La chiave del successo di Starbucks in Cina, che è entrato quasi 20 anni fa, è una combinazione di: forte attenzione al marchio, adattamento dei suoi prodotti ai gusti locali e usi della tecnologia molto ben eseguiti.
Ad esempio, in Cina, il programma di fidelizzazione Starbucks ha oltre 6 milioni di membri e sta crescendo rapidamente. La sua app mobile cinese è integrata con le piattaforme di pagamento mobile WePay e AliPay. Tuttavia, a differenza degli Stati Uniti, in Cina la consegna mobile, che implica la partnership con spedizionieri di terze parti, è anch'essa una componente importante per la crescita. Anche questo è integrato nell'app mobile dell'azienda e consente all'azienda di registrare una crescita dei comp più forte rispetto a qualsiasi altro mercato. Questo perché negli Stati Uniti, in America Latina, nel Medio Oriente e in Europa, le vendite di Starbucks sono limitate dai negozi fisici (che possono vendere solo così tanti prodotti). Al contrario, l'ordinazione e la consegna online significa che ogni negozio cinese può essere sfruttato come hub di distribuzione centrale per servire una clientela molto più ampia e generare maggiori entrate.600 volte meno che negli Stati Uniti, dire che Starbucks ha appena scalfito la superficie di questo mercato in crescita sarebbe un eufemismo.

Starbucks prevede di aumentare il numero di negozi cinesi a 6.000 entro il 2022 , di cui 600 in apertura nel 2018. In altre parole, nei prossimi cinque anni, Starbucks prevede di raddoppiare la propria base di negozi in Cina, che renderà la Cina responsabile di oltre il 20% della società vendite totali. Tuttavia, la direzione ha affermato di ritenere che l'enorme popolazione cinese, la classe media in rapida crescita e l'aumento del consumo pro capite di caffè, potrebbero eventualmente supportare più negozi di quanti ne abbia negli Stati Uniti (18.000+). Solo questo è un forte fattore di crescita che rende Starbucks degno di possedere, e probabilmente significa che la gestione sarà in grado di raggiungere il suo obiettivo di crescita EPS a lungo termine del 10 +%. Che a sua volta segna grandi cose per la crescita dei dividendi della società e le prospettive di rendimento totale nei prossimi anni.

6. Profilo dei dividendi: Starbucks è ancora in grado di battere il mercato total return

Azienda
dare la precedenza
TTM FCF Payout Ratio
Crescita dei dividendi prevista di 10 anni
Rendimento totale di 10 anni CAGR totale
Starbucks
3,0%
57%
10,0% al 14,7%
Dal 13,0% al 17,7%
S & P 500
1,8%
40%
6,2%
8,0%
(Fonte: consiglio di gestione, FastGraphs, Gurufocus, Yardeni Research, Multpl)
L'aspetto più importante per qualsiasi investimento di reddito è il profilo dei dividendi che consiste di tre parti: rendimento, sicurezza dei dividendi e potenziale di crescita a lungo termine.
Il rendimento di Starbucks è ora al massimo storico e ben al di sopra sia del suo pari medio (rendimento dell'1,6%), sia dello S & P 500. Ancora più importante, il suo dividendo è ben coperto dal suo flusso di cassa libero. Naturalmente, c'è ancora un dividendo sicuro, quindi solo un buon rapporto di pagamento. Anche i livelli di debito sono importanti, soprattutto per un'azienda che prevede di aumentare il numero dei propri negozi di oltre 10.000 nei prossimi cinque anni.
Azienda
Debt / Ebitda
Rapporto di copertura degli interessi
Debito capitale
Rating del credito S & P
Tasso di interesse medio
Starbucks
0.9
68.1
42%
BBB +
1,6%
Media del settore
2.3
23.6
59%
N / A
N / A
(Fonte: FastGraphs, Gurufocus, Morningstar, CSImarketing)
Fortunatamente, Starbucks ha un bilancio molto sano, con un rapporto di leva molto più basso rispetto ai suoi pari. Il suo tasso di copertura degli interessi è quasi tre volte superiore alla media del settore. Questo grazie a due fattori principali. Il primo è il forte rating del credito investment grade che consente di prendere a prestito a un costo molto basso in dollari USA. Il secondo è che Starbucks, essendo una società internazionale, è in grado di contrarre prestiti in valuta estera, comprese obbligazioni UE e giapponesi che hanno rendimenti molto inferiori rispetto agli Stati Uniti. Questo è il motivo per cui il tasso di interesse medio di Starbucks, nonostante il 95% del suo debito sia costituito da obbligazioni a lungo termine a tasso fisso, è circa la metà di quello del Tesoro statunitense.
Ora, passiamo alle puntate di ottone, al tasso di crescita di Starbucks. Il payout FCF a termine è del 74% a causa del secondo aumento del 20% del dividendo dell'anno scorso. Questo è probabilmente il più alto possibile in quanto può aumentare in modo sicuro, il che significa che il dividendo della società potrebbe crescere in linea con il FCF / azione della società. Gli analisti stanno riducendo i loro progetti di crescita dopo che la direzione ha abbassato la sua guida, ma il consenso di crescita a 10 anni è ancora in crescita del 14,7%.
Anche gli analisti Morningstar come RJ Hottovy, che sono noti per le loro ipotesi di crescita conservatrice, credono che Starbucks sarà in grado di far crescere il proprio flusso di cassa libero nei livelli da basso a medio-adolescente nel prossimo decennio. Questo è in definitiva perché la maggior parte degli analisti ritiene che Starbucks, lungi dall'essere un marchio morente, sia nello stesso luogo in cui McDonald's era tre anni fa. Era prima che facesse il proprio giro di boa strategico e riaccendesse la crescita dei suoi comps.
Ora, in questo caso, mentre ho fiducia nel piano della direzione, vorrei aggirarmi un po 'con la prudenza. Questo perché il piano di crescita di Starbucks, sebbene ragionevole, ha ancora bisogno di una buona esecuzione. In altre parole, sono in una mentalità "mostrami i risultati". Pertanto, presumo personalmente che il dividendo di Starbucks crescerà all'estremità inferiore dell'intervallo previsto, circa il 10%. È probabile che questo sia leggermente più lento del tasso di crescita del FCF / share, ma il management vorrà abbassare quel rapporto di pagamento per aumentare il buffer di sicurezza del dividendo.
Detto questo, anche con una crescita del dividendo del 10%, Starbucks potrebbe realizzare un grande investimento a lungo termine. Ciò non dipende solo dall'attuale rendimento del 3%, che ti paga per aspettare che il management esegua il suo piano di crescita, ma anche perché i rendimenti complessivi della compagnia probabilmente non registreranno il dividendo ma la crescita di EPS e FCF / azioni. Inoltre, l'attuale valutazione di Starbucks è probabilmente compresso dai timori che la sua crescita continuerà a diminuire in modo permanente.
Ci sono tre fattori che influenzano i rendimenti totali: rendimento, crescita di EPS / FCF (che determina aumenti dei dividendi) e variazioni nei multipli di valutazione. Anche ipotizzando che non ci siano cambiamenti nella valutazione, Starbucks dovrebbe essere in grado di ottenere circa il 15% di rendimenti totali nel prossimo decennio. Questo è circa il doppio di quello che l'S & P 500 probabilmente genererà dalle sue valutazioni correnti.
In altre parole, Starbucks ora offre molto meglio del reddito medio del mercato, insieme alla crescita a lungo termine del dividendo a due cifre, e al potenziale di rendimento totale schiacciante del mercato AND.

7. Valutazione: Miglior tempo in anni per acquistare questo chip blu abbattuto

SBUX Total Return Price data di YCharts
È stato un anno difficile per gli azionisti Starbucks, con la società che ha sottoperformato il mercato in generale di circa il 30%. Infatti, grazie al recente selloff, Starbucks è scambiato a suo prezzo delle azioni più basso da agosto del 2015. Questo è, nonostante la continua crescita nei suoi fondamenti, la maggior parte in particolare i suoi EPS, FCF / share, e dividendo (che ora ha aumentato per otto anni consecutivi ). In altre parole, è letteralmente il miglior tempo in tre anni per comprare questo blue chip per la crescita dei dividendi.
Ora va sottolineato che ci sono dozzine di modi per valutare un titolo, sia guardando all'indietro, sia guardando in avanti. Non esiste un approccio oggettivamente corretto al 100% poiché tutte le metriche di valutazione hanno i loro limiti intrinseci. Quelli che guardano indietro suppongono che la crescita passata continuerà. Quelli che guardano avanti si basano su un futuro incerto e persino l'analisi del flusso di cassa scontato con lo standard aureo è valida quanto le ipotesi che si utilizzano. Questo è il motivo per cui io personalmente uso un approccio multi-metrico per valutare un titolo. Ciò significa utilizzare più metodi di valutazione per costruire un modello robusto che riduca al minimo le probabilità che io possa pagare più del dovuto per un'azienda.
La prima schermata che utilizzo è il potenziale di rendimento totale dal profilo dei dividendi. Voglio che qualsiasi azienda che raccomando (o possieda) possa almeno essere in grado di eguagliare il mercato nel prossimo decennio. E per possederlo personalmente, ho personalmente un tasso di rendimento potenziale del rendimento totale del 10%. Starbucks passa facilmente questa prima schermata, grazie al suo potenziale di rendimento totale approssimativo del 15%.
Il secondo approccio che uso è quello di confrontare il PE in avanti di un titolo con il suo PE storico e stimare quale tasso di crescita EPS a lungo termine viene infornato nel prezzo delle azioni. Lo faccio per due motivi. In primo luogo, i rapporti PE sono di solito un ritorno medio nel tempo. In altre parole, tendono a fluttuare intorno a un punto relativamente fisso che si avvicina al valore equo. Nel frattempo, conoscere approssimativamente quale tasso di crescita è concentrato in un titolo consente di approssimare le probabilità che la crescita di un'azienda possa battere al rialzo e, di conseguenza, si traduca in una espansione multipla in futuro.
Forward PE Ratio
Tasso di crescita EPS implicito a 10 anni
PE medio di 20 anni
dare la precedenza
Rendimento storico (dal 2010)
18.4
5.0%
38.9
3,0%
1,3%
(Fonte: Gurufocus, FastGraphs, Benjamin Graham)
Attualmente, Starbucks è scambiato a 18,4 entrate a termine, che sono meno della metà del suo PE medio negli ultimi 20 anni. Ora ti garantisco che il suo tasso di crescita è rallentato in modo significativo, e quindi un po 'di questo è giustificato. Sono finiti i giorni del 5% al ​​7% di crescita dei comps anno dopo anno, quindi non possiamo supporre che Starbucks abbia intenzione di scambiare ancora per quasi 40 volte i guadagni.
Tuttavia, la valutazione della società è ora scesa così in basso che le azioni stanno cuocendo in circa il 5% di EPS a lungo termine e FCF / crescita azionaria. Questo è circa due o tre volte inferiore a quello della gestione e gli analisti ritengono che l'azienda possa realizzarsi realisticamente una volta che il suo piano di turnaround sta sparando su tutti i cilindri. O per mettere un altro modo, Starbucks ha una barra molto bassa da chiarire al fine di ottenere più espansioni e un prezzo delle azioni significativamente più alto.
La prossima schermata di valutazione che utilizzo è quella di confrontare il rendimento con il rendimento storico, sia su base media quinquennale, sia su base mediana a più lungo termine. Lo faccio per due motivi. Innanzitutto, come investitore focalizzato sui dividendi, il rendimento è il parametro di valutazione più pertinente per me e per i miei lettori. In secondo luogo, come nel caso del rapporto PE, i rendimenti tendono a essere medio nel tempo e quindi possono approssimare il valore equo.
(Fonte: Simply Safe Dividends)
Ora di nuovo, dobbiamo usare un po 'di buon senso qui. In passato, il rendimento di Starbucks era basato sul suo passato, un tasso di crescita molto più rapido, che probabilmente non si ripeterà. Quindi non possiamo in realtà ritenere che il rendimento della compagnia sarà mai più basso dell'1,3% o dell'1,5%. Tuttavia, il punto è che con il suo rendimento superiore al 100% rispetto alle sue norme storiche (e ai massimi storici), Starbucks sembra ora un investimento di reddito molto interessante. Soprattutto perché è probabile che continui a crescere il pagamento a due cifre per il prossimo futuro.
Infine, quando possibile, prenderò in considerazione un modello di flusso di cassa scontato a tre stadi, a lungo termine, orientato ai fondamentali, come previsto da Morningstar. Ora è importante notare che un modello DCF, che stima il valore intrinseco di una società sulla base del valore attuale del flusso di cassa futuro, non dovrebbe mai essere la singola metrica utilizzata per determinare una decisione di investimento. Questo perché ha diverse assunzioni chiave e si basa su tassi di crescita uniformi a lungo termine che sono stimati educati. Detto questo, considero Morningstar un ottimo modo per aumentare il mio modello di valutazione per due ragioni principali.
In primo luogo, i suoi analisti sono guidati in modo puramente fondamentale e utilizzano sempre orizzonti temporali a lungo termine (oltre 10 anni). Inoltre, tendono ad essere meravigliosamente conservativi, spesso assumendo tassi di crescita inferiori rispetto alle indicazioni sulla gestione degli eventi. Ad esempio, in questo caso, Morningstar sta modellando il 2% di crescita dei comps globali a lungo termine.
Questo è sotto la guida del management a lungo termine e personalmente penso che il 3% -4% sia più probabile. Ma il punto è che se Morningstar dice che uno stock è sottovalutato, allora è quasi certamente offrendo un meraviglioso margine di sicurezza. In altre parole, il Fair Value di Morningstar è in genere una buona stima del valore equo di fascia bassa.
Morningstar Fair Value Estimate
Sconto al valore equo
$ a 64
24%
(Fonte: Morningstar)
In questo caso, anche la conservatrice Morningstar pensa che Starbucks sia sottovalutato del 24%. Ciò equivale anche a una crescita a lungo termine molto più lenta, che il management dovrebbe essere in grado di battere facilmente anche con un'esecuzione imperfetta sul piano strategico di turnaround.
Mettendo insieme tutti questi metodi di valutazione, ritengo che il valore intrinseco di Starbucks sia di circa $ 70.
Il mio valore equo stimato
Sconto al valore equo
$ il 70
31%
(Fonte: Gurufocus, FastGraphs, Benjamin Graham, Morningstar, guida alla gestione)
Ciò significa che stima che Starbucks sia sottovalutato del 31% oggi. Per uno stock di dividendi blue chip con una crescita dei pagamenti a due cifre e un potenziale di rendimento totale del mercato, è un affare fantastico. Questo è il motivo per cui considero Starbucks un "forte acquisto" in questo momento per chiunque sia a suo agio con il suo profilo di rischio. In effetti, ho intenzione di aggiungere alla mia posizione non appena posso ottenere i soldi insieme.

Bottom Line: Starbucks è dove McDonald's aveva tre anni fa e sarà probabilmente un grande investimento a lungo termine per la crescita dei dividendi

Non fraintendermi, non sto prevedendo che Starbucks abbia necessariamente toccato il fondo a questo punto. A breve termine, non c'è modo di sapere come il mercato volubile reagirà alle sfide di crescita in corso della società, che potrebbero richiedere diversi trimestri per affrontare.
Quello che so è che Starbucks è un'azienda fondamentalmente sana con un marchio forte, una solida strategia di turnaround e buoni catalizzatori di crescita a lungo termine. Ciò dovrebbe consentirgli di continuare a crescere a doppia cifra nel prossimo futuro, rendendolo potenzialmente un grande investimento a basso rischio di crescita del reddito. E alle valutazioni di fondo di oggi, è molto probabile che lo stock fornisca rendimenti totali schiaccianti sul mercato nel prossimo decennio. Questo rende Starbucks un forte acquisto per chiunque sia a suo agio con il suo profilo di rischio.
https://finanza.prezzon1.com/2018/06/dove-investire-10000-euro.html 
Guida trading 
Google alphabet

0 commenti:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.