sabato 27 ottobre 2018

Filled Under: ,

Mercato Ribassista Orso: Previsioni Mercati Azionari 2019

In molti sono convinti che sia arrivato l'Orso nei mercati azionari, un mercato ribassista per tutto il 2019? Dove investire in futuro, conviene abbandonare le azioni per tornare alle obbligazioni?
I mercati hanno subito una forte svendita con i titoli statunitensi che hanno registrato il peggior calo negli ultimi 8 mesi.

Quindi cosa c'è dietro questo declino e dovremmo preoccuparci?

Quello che viene dopo? Quali beni sono maggiormente a rischio?

A proposito di titoli e settori ad alto rendimento.


I mercati hanno subito una forte svendita con i titoli statunitensi che hanno registrato il peggior calo negli ultimi 8 mesi. L'indice Nasdaq, pesante in termini di tecnologia, è calato ieri del 4,1%, il suo peggior calo di un giorno da giugno 2016, mentre l'indice S & P 500 è sceso del 3,3%, il peggior giorno da febbraio. L'indice S & P 500 è caduto cinque giorni consecutivi - la sua più lunga serie di sconfitte da quando il presidente Trump è stato eletto nel novembre 2016. Cosa c'è dietro questo declino e dovremmo preoccuparci? Innanzitutto, analizzerò le ragioni alla base del calo dei prezzi:

Mercato Ribassista Orso: Previsioni Mercati Azionari 2019


Mercato Ribassista Orso: Previsioni Mercati Azionari 2019


1- Rendimenti obbligazionari : i rendimenti dei Treasury statunitensi a 10 anni hanno registrato un netto rialzo della scorsa settimana dello 0,2%, raggiungendo un massimo di 7 anni pari al 3,25%. Anche se una mossa dello 0,2% non è molto, questo sembra aver spaventato gli investitori e il calo dei prezzi ha colpito prima lo spazio ad alto rendimento e poi i mercati generali. Di solito, i tassi di interesse più alti da parte della Fed americana dovrebbero essere considerati positivi perché questo è un voto di fiducia che l'economia americana sta facendo molto bene. Tuttavia, l'entità del movimento dei rendimenti obbligazionari ha provocato il panico.

2- Scommesse sulla volatilità del VIX : alcuni investitori sono avidi e, quando i mercati appaiono molto rialzisti, alcuni decidono di abbreviare gli indici di volatilità del VIX per fare un buck rapido. Se ricordi cosa è accaduto a febbraio 2018, ci sono stati enormi investimenti da parte degli investitori che hanno ridotto l'indice VIX (o gli indici di volatilità). Ovviamente, quando assistiamo a turbolenze di mercato, picchi di volatilità e chi è a corto di VIX viene ridotto a brandelli. Nel febbraio 2018, c'era un enorme quantità di investitori che stavano mettendo in cortocircuito il VIX, il che causò un'enorme turbolenza nel mercato. Ciò è stato esacerbato dal crollo di due titoli scambiati in borsa che puntavano a mettere in cortocircuito i futures del VIX. Naturalmente, quando questi investitori cercano di coprire le loro scommesse, questo fa sì che la volatilità aumenti ancora di più.

Credo che una dinamica simile sia entrata in gioco questa settimana. I dati della Commodity Futures Trading Commission indicano che gli investitori stanno ancora una volta abbreviando i future VIX al massimo dal gennaio 2018. Sfortunatamente, alcuni investitori hanno una memoria molto breve, e credo che coloro che hanno cortocircuitato il VIX abbiano cercato di coprire le loro posizioni una volta di nuovo, e questo ha contribuito al recente declino del mercato.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.